Mancuso: “Fatichiamo nel chiudere le gare e concretizzare la mole di gioco”

Lodi e ArenaIl "buffetto" di Lodi ad Arena

Il vice allenatore del Fc Messina Carmelo Mancuso, in panchina al posto dello squalificato Massimo Costantino, ha commentato la vittoria di Licata ai microfoni di Radio Amore: “Nella ripresa la squadra ha tirato fuori gli attributi, mettendo la giusta cattiveria in quello che faceva. Anche il primo tempo non è stato interpretato male ma mancava la cattiveria necessaria nell’ultimo passaggio o nel tiro in porta, con la giusta determinazione necessaria per fare gol. Nel secondo tempo oltre al gol di Lodi abbiamo avuto tre-quattro possibilità in contropiede per arrotondare il risultato. Credo che a parte la conclusione estemporanea di Cannavò non abbiamo realmente mai rischiato e il risultato non sia mai stato in discussione”.

Fc Messina

L’undici titolare del Fc Messina a Licata

L’insufficiente cinismo sotto porta è tra i mali atavici di un gruppo che sembra destinato a chiudere al secondo posto il torneo, dopo il vano inseguimento all’Acr capolista: “La voglia di chiudere le sfide ci è mancata nelle ultime partite, recriminiamo su molti pareggi che potevano invece essere vittorie rotonde. La squadra ha sempre prodotto buone prestazioni, l’ingresso di Bianco nella ripresa è stato devastante per il Licata perché ha dato la giusta accelerazione nelle ripartenze. Anche Bevis ha fatto bene, è mancato nell’ultima stoccata a rete e nei passaggi e questo magari vanifica la prestazione che comunque nel complesso è stata buona da parte di tutti. Siamo consapevoli della nostra forza e sappiamo cosa dobbiamo fare, prepareremo la gara con la Gelbison in appena tre giorni. Sappiamo cosa dobbiamo fare fino a fine anno e finché la matematica ce lo permette saremo lì a lottare”. 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva