Il maltempo non ferma gli Scout. Il World Thinking Day regala un gesto di pace alla città

World Thinking Day 2018

Non è bastata la giornata piovosa e fredda a fermare i ragazzi del Gruppo Scout Agesci Messina 4. Domenica scorsa, in occasione dello Scout World Thinking Day, la Giornata del Pensiero in cui tutti gli Scout e le Guide del Mondo riflettono sull’impatto che le azioni concrete dello scoutismo in ogni parte del pianeta possono avere nella società, un piccolo fiume di palloncini colorati è partito dall’Istituto Don Orione, sede del Gruppo Scout, e si è sparso per il centro cittadino portando con sé la gioia di sentirsi attori e promotori di un cambiamento positivo.

Un piccolo gesto per cambiare il Mondo

I ragazzi, giovani dagli 8 ai 21 anni, hanno voluto donare un gesto di Pace a tutti quelli che hanno incontrato. Il simbolo scelto è stato un palloncino colorato, regalato insieme ad una calorosa stretta di mano, segno internazionale di riconciliazione, e alla promessa di continuare questa vera e propria catena di Pace. “La città ha risposto davvero bene – hanno dichiarato i capigruppo Rosanna Siracusano e Daniele Di Bartolo – prova che la Pace è sempre gradita e necessaria, una mèta desiderata e di cui ognuno, nel proprio piccolo e con gesti quotidiani, deve sentirsi responsabile, giovani e meno giovani ci hanno regalato un sorriso carico di speranza che ci dà l’energia per continuare la nostra missione vocazionale: rendere questo Mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato”.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti