L’Orsa Barcellona in attesa dei nuovi arrivi esce sconfitta dal PalaPadua di Ragusa

OrsaRagusa-Orsa Barcellona

Prosegue la striscia positiva per la Virtus Ragusa che tra le mura amiche del Pala Padua batte senza troppi pensieri l’Orsa Barcellona rimanendo così in solitaria nella vetta della classifica. Durante il match si è svolta l’iniziativa “Teddy Bear Toss” a cui la società ragusana ha aderito raccogliendo tantissimi peluche che verranno donati ad associazioni che si occupano di infanzia nella città di Ragusa. Al primo canestro della partita il parquet si è riempito di pupazzi.

I primi due punti dicono Virtus Ragusa con Dinatale. Segue Carnazza con un tiro da fuori area e Salafia dall’arco. I ragusani partono subito con il piede sull’acceleratore ma i barcellonesi riacchiappano subito i padroni casa quando mancano 2 minuti alla fine del primo quarto (13-13). Con un’azione solitaria di De Simone la prima frazione di gioco si chiude con un punto sopra per l’Orsa Barcellona.
Il secondo quarto si apre subito con il sorpasso interno ad opera di Girgenti. Ma è Canzonieri che aumenta il divario tra le sue squadre e in pochi minuti mette dentro 10 canestri consecutivamente. La Virtus riprende forza e si porta avanti lasciando gli ospiti a distanza.
Al ritorno dal riposo lungo la storia non cambia. I ragazzi di coach Di Gregorio allungano sugli avversari con azioni ben costruite sotto canestro. Salafia, Dinatale e Canzonieri mettono punti importanti che danno maggiore sicurezza alla squadra. Sorrentino chiude il terzo quarto con due triple che stabiliscono anche il maggior break fino a quel momento tra i due schieramenti (61-35).

Orsa

Orsa ko a Ragusa

L’antisportivo di Floramo su Girgenti apre l’ultimo quarto che vede la squadra di coach Manzo più nervosa sotto canestro. Ma i ragusani non si lasciano intimorire e proseguono la gara senza troppi pensieri. Dinatale prosegue la sua striscia positiva sotto canestro e Girgenti non sbaglia nelle realizzazioni dall’area. La partita si chiude con il risultato di 83 a 55.

“Ogni partita va giocata – commenta a fine match coach Massimo Di Gregorio – e bisogna farlo con il massimo dell’attenzione. L’Orsa Barcellona è una squadra che per caratteristiche tecniche e fisiche ci ha messo in difficoltà però i giocatori sono stati bravi per tutto l’arco della partita, forse un po’ meno nel primo quarto dove abbiamo giocato in maniera fluida e su questi errori dobbiamo lavorare per migliorare. Affrontavamo una squadra che ci ha messo pressione e attaccare non è stato del tutto facile. Alla fine la logica di squadra e le buone azioni collettive ci hanno permesso di vincere con un buon margine di distacco”.

VIRTUS RAGUSA – ORSA BARCELLONA: 83 – 55
Parziali: 17-18; 40-24; 61-35; 83-55.
VIRTUS RAGUSA: Nardi 2, Mercorillo, Vacirca, Girgenti 12, Chessari 5, Dinatale 17, Causapruno 5, Carnazza 3, Salafia 11, Ferlito ne, Canzonieri 22, Sorrentino 6. All. Di Gregorio
ORSA BARCELLONA: Salvatico, Opalevs 17, Brusca 2, Vavoli 8, De Simone 13, Antoniani 4, Floramo 3, Cortina 6, Miranovic 2
All. Manzo
Arbitri: Perrone – Castorina

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti