Lomasto: “Il Cittanova avversario difficile. Vogliamo far felici i tifosi a giugno”

Paolo LomastoIl difensore dell'Acr Messina Paolo Lomasto

Il beffardo 3-3 di Ragusa è alle spalle. L’incredibile rimonta subita all’Aldo Campo ha scosso l’Acr Messina che contro il Sant’Agata è tornato alla vittoria in maniera convincente. Far tesoro degli errori commessi contro gli iblei è stato però di importanza capitale secondo il difensore Paolo Lomasto, intervenuto a Radio Night: “Tornare ai tre punti col Sant’Agata era fondamentale. Contava vincere dopo la partita di Ragusa nella quale abbiamo disputato un grande primo tempo e una brutta ripresa. Nei primi 45 minuti abbiamo sviluppato un’ottima mole di gioco e grandi azioni provate in settimana, mentre nel secondo tempo sembravamo un’altra squadra. L’abbiamo analizzata, purtroppo c’è stato un calo di concentrazione ma sappiamo che questo non deve avvenire perché in questa categoria paghi subito dazio. Domenica, sin dai primi minuti, siamo invece partiti col piglio giusto. Abbiamo fatto una grande partita con l’atteggiamento positivo e ora possiamo pensare già alla prossima”.

Lomasto

Paolo Lomasto, difensore dell’Acr Messina (foto Andrea Rosito)

Il girone di ritorno scatterà per i giallorossi, al comando della classifica con 33 punti, dalla gara casalinga contro il Cittanova. All’andata finì 2-2 con tanti rimpianti. “Sarà un avversario difficile. Hanno giocatori importanti come Crucitti, Viola, Silenzi e Lo Nigro” commenta Lomasto. “Sono stati a lungo fermi per il Covid e alla ripartenza hanno perso. Questo però non conta e so che sarà dura, anche perché chiunque contro la capolista mette quel qualcosa in più. Dobbiamo continuare su questa strada, poi a giugno vedremo dove saremo arrivati. La mia esperienza mi dice che per vincere i campionati servono un grande gruppo e un certo equilibrio, sia dentro che fuori lo spogliatoio, perché i momenti difficili possono sempre capitare durante una stagione. Con questi ingredienti è più semplice rimettersi in carreggiata”.

Aliperta e Lomasto

Aliperta e Lomasto in fase di copertura (foto Nino La Macchia)

Il messaggio finale di Lomasto è per i sostenitori dell’Acr Messina: “Il sostegno dei tifosi fa certamente piacere ma ogni discorso è prematuro. Mi auguro che a giugno, a fine campionato, possiamo regalargli una grande gioia. Ad oggi ci reputiamo secondi in classifica e dobbiamo raggiungere il primo posto perché chi ci segue coi recuperi può scavalcarci”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva