Lo Sport Club Gravina supera Spadafora e prova ad evitare i playout

Casiraghi (Gravina-Spadafora) foto Lazzara

Ancora è tutto da decidere nella lotta salvezza, ma lo Sport Club Gravina dimostra di volersi tirar fuori dal pantano dei play-out disputando una partita a folate contro una Spadafora certa del penultimo posto in classifica ma che a corrente alternata ha ritrovato la compattezza dei giorni migliori. Folate perché nel primo tempo gli attacchi non sbagliano quasi nulla e nei periodi centrali gli etnei di coach Marchesano con Claudio Casiraghi e Gianluca Barbera in spolvero consentono ai bianco neri di toccare anche il +20.

Strenue l’opposizione da parte di Mobilia e Stuppia, che s’impegnano a tener vivi gli ospiti fino in fondo. Marco Consoli con la sua esperienza però chiude il match consegnando due punti di platino alla sua squadra e costringendo ad un nuovo stop la truppa di Maganza. Gravina festeggia ma solo sabato dopo la trasferta di Messina col Gruppo Zenith si saprà se gli etnei eviteranno i playout o dovranno sudarsi una salvezza comunque alla loro portata. Il gruppo crede fermamente in tale obiettivo.

Gravina-Spadafora 82-72

Parziali: 27-25, 50-38, 71-54.

Sport Club Gravina: R. La Mantia ne, G. La Mantia 11, Casiraghi 19, Barbera 8, Paglia, Spina, Ilic 19, Santonocito 3, Livera 2, Consoli 20. All.: Marchesano.

Il Nuovo Avvenire Spadafora: Scibilia ne, Santoro ne, Barbera 12, Sofia 3, Vento 3, Molino 2, Mobilia 18, Stuppia 19, Colosi 11, Amendolia 4. All.: Maganza.

Arbitri: Ferraro e Lorefice

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com