Lo Shedir Villafranca supera 6-3 la Catanese e vola a 15 punti

Si chiude con un altro successo la tappa di Terracina per lo Shedir Villafranca Beach Soccer. Nella terza ed ultima giornata di gare nella località laziale la squadra del presidente Giacomo Picciolo ha offerto un’altra prestazione convincente, superando per 6-3 la Catanese e balzando, così, a quota 15 punti in classifica. Decisivo il terzo tempo nel quale la formazione di Fabrizio Belluso ha piazzato il fondamentale allungo. Doppiette di Anderson, Bruno e Zagami. Per gli etnei, invece, a segno Bonanno, Grasso e Garofalo.

Shedir Villafranca

Shedir Villafranca

La cronaca. Match combattuto sin dalle battute iniziali. Ietri ci prova su punizione, trovando la risposta di Di Benedetto. Vitale è attento invece su Missale. Il risultato si sblocca all’8’ grazie alla spettacolare rovesciata del capitano Francesco Bruno che indirizza il pallone imparabilmente per il portiere avversario. Per lui è il primo centro in questo campionato. Dopo il bell’intervento di Vitale su Ardizzone, il Villafranca incassa l’1-1: a segnarlo al 10’ è Bonanno, sfruttando la sponda dello stesso Ardizzone. Nel finale di tempo la squadra di Belluso prova a ritornare a condurre. Dopo un rigore negato ad Anderson, qualche istante dopo proprio il brasiliano va vicino al bersaglio grosso con una conclusione dalla destra. Si va al secondo tempo. Garofalo al tiro dalla distanza, Caruso devia sull’esterno del palo. Da lì in poi il Villafranca preme con insistenza e le occasioni da rete fioccano. Juninho, a giro, con la palla che termina a lato. Ietri suggerisce per Zagami che scavalca il portiere ma non inquadra lo specchio. Il 2-1 arriva comunque al 6’ ad opera di Anderson che da posizione centrale non lascia scampo al portiere, finalizzando al meglio l’assist di Ietri. Il palo dice di no al diagonale di Juninho, con Germanò vicino al tap-in sottomisura. Ci pensa però ancora Anderson, all’11’, a colpire dalla distanza, con una perfetta parabola sotto l’incrocio. Sul 3-1 fatale un calo di tensione che consente alla Catanese di ridurre le distanze. Da rimessa laterale nasce il 3-2 di Grasso praticamente allo scadere. Il Villafranca potrebbe nuovamente allungare, ma la girata al volo di Anderson si infrange contro il legno. La terza frazione si apre con il beffardo gol del pari firmato da Garofalo che da lontano beffa Vitale grazie ad un rimbalzo. Tutto da rifare sul 3-3. Di Benedetto salva sulla staffilata di Juninho e poi si ripete sulla punizione del brasiliano, con tentativo di ribattuta di Bruno, e su un altro piazzato di Venuti. Clamoroso, quindi, il palo interno centrato da Zagami. La porta sembra stregata, ma all’8’ matura il meritatissimo vantaggio con Bruno, bravo a insaccare dalla sinistra, dopo un’azione insistita, confezionando la doppietta personale. Il match è ora in discesa, anche perché Zagami trova il 5-3 su punizione al 9’. A far calare il sipario sulla sfida è l’altro sigillo di Zagami che si sistema il pallone per il tiro e batte Di Benedetto dopo una bella incursione. Villafranca-Catanese finisce 6-3 e i tirrenici salgono a quota 15 punti nel girone B. Si riprenderà a Catanzaro, dal 22 al 24 luglio, per la terza ed ultima tappa di campionato che definirà la griglia delle qualificate alla Final Eight.

Fabrizio Belluso

Fabrizio Belluso

Il tabellino. VILLAFRANCA-CATANESE 6-3 (1-1, 2-1, 3-1)

Reti: 8’pt Bruno (V), 10’pt Bonanno (C), 6’st Anderson (V), 11’st Anderson (V), 12’st Grasso (C), 1’tt Garofalo (C), 8’tt Bruno (V), 9’tt Zagami (V), 12’tt Zagami (V)

Villafranca: Vitale, Zingales, Campanella, Fazio, Juninho, Zagami, Venuti, Germanò, Bruno, Anderson, Ietri, Caruso; All. Belluso

Catanese: Di Benedetto, Grasso, Missale, Bonanno, Tedeschi, Mirabito, Garofalo, Ilardo, Ardizzone, Sciuto, Papaserio, Sciuto; All. Musumeci

Arbitri: Fiammetta di Roma 2 e Sannino di Napoli

 

 

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com