L’Iniziativa paga le assenze ed il Merì passa di misura

L’Iniziativa cade in casa per la prima volta in stagione e, complici le assenze di quattro tra i suoi calciatori più rappresentativi, si fa sconfiggere dal Merì. La compagine ospite, infatti, animata da grande voglia di vincere, strappa il risultato con un gol di Ruggeri, evitando così di sprofondare all’ultimo posto della classifica. I sampietrini, di contro, scendono al quinto posto e non riescono ad invertire il risultato, anche a causa di una panchina costituita quasi tutta da debuttanti.

Il saluto ad inizio partita

Il saluto ad inizio partita

Non succede nulla nei primi dieci minuti, con le due squadre bloccate a centrocampo. Il primo corner è per L’Iniziativa, ma, sulla battuta di Serio, tocca la palla Germanò, che si fa male e cade a terra facendo scorrere sul fondo. Dieci minuti più tardi la gara continua su calcio d’angolo, quando Drago salta e respinge sui 20m il cross per i saltatori sampietrini. Sulla ribattuta c’è Adamo, che tira al volo e impegna l’estremo difensore, costretto a parare in basso. Al 26′ ha invece la prima occasione il Merì, che si rende pericoloso grazie a Ruggeri. L’esterno disegna un diagonale che fa parecchi metri e giunge in area, dove Granata anticipa tutti col suo movimento difensivo e devia sul fondo. Quatto minuti dopo torna a farsi sotto la formazione ospite, con una punizione di Andrea Bucca. Il regista conclude a giro e chiama in causa Ruggeri sul secondo palo, che irrompe con forza in area piccola. Sulla breve conclusione è prodigioso Stefano Bucca, che respinge in tuffo. Al 35′ anche L’Iniziativa è vicina al gol. Biondo, con un’ottima intuizione da centrocampo, lancia Serio sulla destra, che con parecchi metri davanti si libera di un avversario e si invola verso la porta.

Calcio di punizione battuto da Adamo

Calcio di punizione battuto da Adamo

L’ala giallorossa attende, prepara bene il tiro ma lo strozza un po’, con Drago che non ha problemi a farla sua. Sul finire del primo tempo, Adamo conclude si punizione da 20m, mancando di poco l’incrocio dei pali.

Il secondo tempo si apre con due occasioni locali in soli quattro minuti, ma a venti dalla fine è il gol-partita a chiudere di fatto la cronaca senza troppi sussulti. Al 47’ ci prova  Serio, che si inserisce su un buon cross di Cappadona e, pressato, conclude solo a lato da posizione ravvicinata. Sul ribaltamento di fronte, c’è invece Antonio Impalà, che coglie un lancio lungo e trova la difesa scoperta, sparando però alto. Due minuti dopo Drago è chiamato nuovamente a salvare la parità, stavolta con Germanò pronto a violare la porta. La punta, in caduta, si fa anticipare di pochissimo la conclusione forte su assist di Adamo da punizione, col portiere che esce coi pugni sventando una delle azioni più pericolose della gara.

L'esultanza di Ruggeri e compagni

L’esultanza di Ruggeri e compagni

Al 66’, ancora Adamo tiene le fila de L’Iniziativa in avanti, ma su un suo cross morbido da punizione, a tagliare l’area, Masi non è perfetto, quando la sua conclusione col piatto sinistro scorre in parallelo alla linea di porta senza effetti. Germanò è poi in fuorigioco su suggerimento di Florio da centrocampo, mentre al 70’ il Merì passa in vantaggio. L’undici di Cataldi guadagna un calcio d’angolo ed il cross premia Tino Bucca, che temporeggia e la passa a centro per Antonio Impalà. L’attaccante serve Ruggeri a pochi metri di distanza, che con Bucca fuori dai giochi deve solo spingere in rete il pallone che vale tre punti. Otto minuti dopo, nervi scoperti su una rimessa laterale contesa ed a farne le spese è Cristian Adamo.

Contrasto tra Antonino Florio e Giuseppe Impalà

Contrasto tra Antonino Florio e Giuseppe Impalà

Giuseppe Impalà ha con lui contatto fisico a gioco fermo ed il centrocampista de L’Iniziativa cerca in qualche modo di reagire, nella confusione generale scatenata dall’episodio. Mattace mostra il rosso diretto ad Adamo, senza adottare provvedimenti ai danni di Impalà . Nei restanti dieci minuti succede ben poco ed i padroni di casa ci provano su lancio lungo o su calcio di punizione. All’ultimo respiro Masi e Germanò intercettano di testa un calcio da fermo, ma l’arbitro ferma il gioco per un fallo ai danni della difesa meriense.

Sabato L’Iniziativa sarà ospite della Messana, appena vittoriosa sul campo del Pistunina, mentre il Merì affronterà domenica, in casa, la Santangiolese, che proviene da un turno di riposo.

L’Iniziativa San Piero Patti 0-1 Merì

Marcatori: 70′ Ruggeri

L’Iniziativa (4-3-3): Bucca S., Masi, Granata, Bongiovanni, Giuttari, Adamo, Cappadona, Florio (85′ Merenda), Germanò, Serio, Biondo. All. Giuseppe Giuttari

Merì (4-3-3): Drago, Lo Monaco, Mangano (67′ Furnari), Bucca A. (61′ Scolaro), Bucca T., Impalà G., Ruggeri, Impalà A., Pandolfo, Giangrande (75′ Pirri), Scauso. All. Michele Cataldi

Arbitro: Giuseppe Mattace Raso di Messina. Assistenti: Salvatore Totaro e Giovanni Spadaro di Messina.

Note: Ammoniti: Florio, Giuttari, Adamo, Germanò (I) Pandolfo, Ruggeri (M) . Espulso: Adamo (I) al 78′ per fallo di reazione.

Recupero: 2 pt, 4 st

Angoli: 4-3

The following two tabs change content below.
Enzo Cartaregia

Enzo Cartaregia

Cronista sportivo da sempre, in MessinaSportiva da ancor prima. Cresciuto sui campi di calcio, si dedica anche all'approfondimento ed alla pallacanestro

Commenta su Facebook

commenti