Eccellenza: L’Igea Virtus paga le troppe assenze, il Vittoria passa al D’Alcontres

Il gol di Strano su rigore

Seconda sconfitta casalinga consecutiva per l’Igea Virtus, superata dal Città di Vittoria per 2-1. La squadra barcellonese paga le tante assenze dovute alle squalifiche ed indisposizioni dell’ultima ora, che non hanno permesso a mister Perdicucci, ancora a secco di successi al D’Alcontres, di schierare la migliore formazione, costringendolo anzi ad inserire giocatori fuori ruolo, snaturando reparti nevralgici come la difesa ed il centrocampo. Ovviamente la prestazione, per forza di cose, non poteva essere delle migliori, anche se nel turno precedente, sempre in formazione rimaneggiata, i giallorossi avevano sicuramente offerto una prova migliore sul campo del Misterbianco.

La formazione dell'Igea VIrtus

La formazione dell’Igea VIrtus

La sconfitta subita contro un Città di Vittoria in netta ripresa non compromette nulla in ottica play off, la squadra però dovrà immediatamente riprendere a giocare come ha fatto nella parte centrale della stagione. Con il rientro in organico degli squalificati, vedremo un’Igea Virtus certamente diversa da quella attuale.

La gara si mette subito male per i giallorossi, che già al 5’ subiscono il gol ad opera di Tosto. L’assist di Arcidiacono permette all’attaccante biancorosso, tutto solo in area igeana, di depositare alle spalle di Scibilia. La reazione dei barcellonesi è affidata ad Isgrò, che riceve da Serraino, fa fuori un paio di avversari e fa partire un sinistro che si perde di pochissimo a lato. Dopo il tiro di Cocimano finito fuori, Isgrò su calcio di punizione impegna l’estremo difensore ospite che devia in angolo. Ma sono ancora gli ospiti a creare problemi alla difesa di casa, sempre con Cocimano, ma la sua mira non è perfetta e la sfera finisce di pochissimo a lato. Il Vittoria continua ad attaccare, questa volta è bravo Scibilia ad opporsi alla conclusione di testa di Iapichino. Il primo tempo si chiude sul risultato di 0-1

Il gol di Cannavò

Il gol di Cannavò

Nella ripresa Perdicucci apporta qualche variazione alla schieramento, ma al 51’ arriva il gol del raddoppio del Città di Vittoria. Su un’azione in velocità, Strano viene atterrato in area igeana dal portiere Scibilia, per il signor De Leo è rigore che lo stesso Strano trasforma, spiazzando l’estremo difensore giallorosso.

Il gol dei ragusani annebbia ancor più le idee dei giocatori di casa, che cercano comunque di accorciare le distanze. Vi riescono purtroppo soltanto al 93’ con Cannavò, bravo a superare Pandolfo con un pregevole colpo di tacco.

Si chiude surisultato di 2-1 per il Vittoria che con questo pesantissimo successo (il primo ottenuto nel 2014) aggancia lo Scordia a quota 31 e si stacca dalla zona bassa della graduatoria.

Tabellino:

Igea Virtus – Città di Vittoria 1-2

Marcatori: 5’ Tosto; 51’ Strano; 93’ Cannavò

Igea Virtus: Scibilia, Pandolfo, Miano, (77’ De Salvo), Mento Scolaro, Caccamo, Isgrò, Serraino (55 Longo), Cannavò, Perdichizzi (46’ Crifò), Genovese. Allenatore: Perdicucci.

Città di Vittoria: Pandolfo, Patti, Di Rosa, Tumino, Nobile, Citronella, Iapichino, Arcidiacono, Strano (74’ Giudice), Cocimano, Tosto. Allenatore: Campanella

Arbitro: De Leo di Molfetta.

Note: Espulso al 79’ Iapichino per doppia ammonizione.

Le foto, tratte dal gruppo Facebook dell’Igea Virtus, sono state realizzate da Puccio Rotella. 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti