L’Igea rallenta, il Castrovillari strappa un punto. Il Due Torri affonda a Rende

I festeggiamenti igeani

L’Igea Virtus torna umana. Nel turno infrasettimanale, l’unico previsto in calendario, un modesto Castrovillari erge le barricate davanti la porta difesa da Voce e strappa lo 0-0 alla formazione del Longano, in cui esordiscono dal primo minuto Cassaro e Postorino. Ne approfitta dunque la Cavese, che vince per 0-2 a Sarno e riduce i punti di svantaggio dalla capolista da 7 a 5. A Barcellona attendono intanto Francesco Pitarresi, che avrebbe raggiunto l’accordo con i giallorossi e dovrebbe arrivare domani per spostare in là – e di molto – il valore tecnico della squadra.

Mister Catalano rilascia un'intervista a fine partita

Mister Catalano dovrà ricostruire la squadra quasi da zero

Cade invece il Due Torri, che alla seconda uscita sotto la guida di Gaetano Catalano e ad esodo quasi del tutto consumato con le partenze di Ingrassia, Matinella, Aprile, Segreto e Palmeri esce dal “Lorenzon” di Rende con tre reti sul groppone. I calabresi passano con le segnature di De Marco, Actis Goretta e Vivacqua. I biancorossi si proiettano così in terza posizione, in attesa della gara di primo piano tra Gela e Turris da giocare il 22 dicembre.
Nel derby siciliano la Sancataldese si allontana dalla zona playout vincendo di misura – con il gol di Martorana – contro la Sicula Leonzio adesso a metà classifica, mentre nelle altre gare pareggiano Aversa e Pomigliano, come  Sersale Roccella nei bassifondi della classifica, la Frattese si impone con tre reti in casa del Gladiator e la Palmese polverizza il Gragnano (4-1 il finale)

Commenta su Facebook

commenti