Leonetti: “Abbiamo dato il massimo. Spero di arrivare presto al top”

Savino Leonetti in azioneSavino Leonetti in azione

Contro la Juve Stabia prima da titolare con la maglia del Messina per la punta pugliese Savino Leonetti: “Sono molto soddisfatto per la mia prestazione e per la prova offerta dalla squadra. Speriamo di continuare così. Abbiamo sputato il sangue sul campo, come il mister ci aveva chiesto prima della partita”.

Uno stacco di testa di Leonetti

Uno stacco di testa di Leonetti (foto Giovanni Isolino)

L’impegno non è però bastato per avere la meglio di un avversario che si conferma in decisa crescita dal cambio di allenatore. Match di sacrificio per l’attaccante originario di Andria, che a Foggia in due anni e mezzo ha realizzato 10 reti: “Partivo da punta centrale e poi ruotavo. Cambiavo area d’azione a seconda delle esigenze e delle situazioni di gioco. Nasco in quel ruolo ma comunque in carriera ho giocato spesso da esterno”.

Il 22enne, che realizzò anche 5 marcature in D con la maglia del Francavilla, ha rimarcato il valore di un avversario che è stato condizionato dalla falsa partenza e da tanti, troppi infortuni, che l’hanno privata ad esempio già da due mesi del grande ex Stefano Maiorano: “Ci siamo trovati di fronte una signora squadra. Abbiamo avuto parecchie occasioni ma non abbiamo trovato purtroppo la via del gol. Io da dieci giorni mi alleno con la squadra e non gioco novanta minuti da maggio. Mi sto allenando a duemila e spero che presto si possa vedere il vero Leonetti”.

Il calendario non aiuta l’ACR, atteso da un finale di 2015 ricco di insidie, per via delle gare con il Lecce fresco di conquista del secondo posto, l’Akragas – per la verità in caduta libera da qualche settimana – e la capolista Casertana: “Ci attendono tre partite impegnative, difficili. Daremo tutto, cercheremo di fare più punti possibili prima della sosta”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com