Poker della Salernitana. Vincono anche Benevento, Juve Stabia e Lecce

Nella quindicesima giornata del girone C di Lega Pro vincono tutte le grandi e distacchi dunque invariati. In scioltezza (o-4) la Salernitana al “Quinto Ricci” contro una irriconoscibile Lupa Roma. Al 9′ sblocca Trevisan, colpendo sugli sviluppi di un corner. Raddoppio al 28′ di Franco. Nella ripresa ancora Trevisan all’11’ fa tris. Gabionetta, al 44′, per il  poker. Granata sempre a +2 sulle più immediate inseguitrici. Il Benevento, comunque, si rialza e liquida 2-0 in trasferta la pratica Reggina. Tutto troppo facile per la squadra di Brini contro gli amaranto sempre più allo sbando. Di Alfageme al 1′, dopo un batti e ribatti in area e Scognamiglio di testa al 30′ le reti del successo sannita. Nemmeno l’espulsione di Alfageme nella ripresa cambia l’inerzia di un match segnato. Clima tesissimo al “Granillo” dopo l’ennesima sconfitta stagionale. Ad un quarto d’ora dal termine gli ultras della Tribuna Est hanno abbandonato gli spalti e dopo aver contestato i calciatori hanno fatto irruzione in Tribuna Ovest per un confronto, faccia a faccia, con il presidente Foti. Nel post partita il massimo dirigente amaranto ha poi annunciato che lunedì rescinderà il contratto con l’attaccante David Di Michele. La Juve Stabia soffre nel finale, ma batte il Savoia per 2-1. Al 12′ del secondo tempo gran botta di Di Carmine per l’1-0. Bombagi sigla il secondo gol nove minuti dopo. Oplontini in dieci, per l’espulsione di Di Nunzio, ma capaci di accorciare le distanze con Del Sorbo allo scadere.

Campilongo, allenatore della Casertana

Campilongo, allenatore della Casertana

Il Lecce fa festa al “Via del Mare” travolgendo 4-1 il Melfi e condannando i lucani al primo ko esterno dopo sette pareggi su sette gare. Ospiti avanti con Berardino al 41′, ma il vantaggio dura pochissimo. Complice una papera di Perina al 43′ arriva infatti l’1-1 con Papini. Nella ripresa Abruzzese, di testa, al 3′, regala alla formazione di Lerda il 2-1. Tris di Moscardelli all’8′. Dopo un rigore fallito da Della Rocca, chiude i conti Bogliacino, al rientro dopo un lungo infortunio. L’ex napoletano mette dentro a tre minuti dal termine. Importante blitz del Foggia a Caserta in una delle gare più interessanti del turno. Al “Pinto” finisce 1-2 per i rossoneri. Dopo l’espulsione di Curcio tra i “falchetti”, in superiorità numerica Iemmello, al 40′, apre le marcature. Raddoppia Cavallaro al 2’ della ripresa su rigore. Inutile per i padroni di casa il centro di Mancino al 34′. Nel finale rosso anche per Antonazzo. Amaro debutto in campionato, dunque, per Campilongo che ha rilevato Gregucci sulla panchina rossoblù, mentre prosegue l’ascesa della squadra di De Zerbi.

Herrera, eurogol in Paganese-Vigor

Herrera, eurogol in Paganese-Vigor

Vittoria di misura per la Paganese contro la Vigor Lamezia. L’1-0 è firmato da Herrera, al 41′, con una straordinaria rovesciata in piena area, sfruttando una palla vagante. Esecuzione da cineteca e tre punti pesanti per la squadra di Sottil. Nel finale protagonista Marruocco, con alcuni interventi determinanti. Risale ancora il Cosenza, grazie al 3-1 inflitto all’Ischia. Wagner all’8′ illude i gialloblù. Magli al 21′ pareggia i conti. Calderini in ripartenza sigla al 20′ della ripresa il sorpasso, mentre Tortolano, al 34′, in modo fortunoso, arrotonda il punteggio. Scialbo 0-0 tra Barletta e Aversa Normanna, con la squadra di Marra che lascia la Reggina da sola all’ultimo posto. Completerà il quadro il posticipo del lunedì Matera-Martina.

Commenta su Facebook

commenti