L’Effe Volley cresce a vista d’occhio, positivi i test con le squadre catanesi

Lo Staff tecnico del settore giovanile Effe Volley

Ulteriori conferme e nuovi passi avanti per l’Effe Santa Teresa che supera in due test-match incrociati il Giavi’ Pedara ed il Team Hobbit Catania. Le gare, dal carattere del tutto amichevole, si sono svolte al Palabucalo. Al di la’ del risultato finale entrambe  le contese sono servite a misurare il livello di crescita di Maccarrone e compagne.

Graziella Lo Re

Graziella Lo Re

Claudio Mantarro può ritenersi soddisfatto, il coach santateresino vede lievitare il peso specifico del suo team con evidenti progressi rispetto alle prime uscite. Migliorano gli ingranaggi offensivi laddove la giovane palleggiatrice Valeria Mucciola riesce a distribuire bene il gioco sia in posto 2 che in posto 4 e comincia ad insistere dal centro dove Silvia Bilardi e Matilde Mercieca fanno paura, con quest’ultima che ha strappato cinque minuti di applausi agli appassionati presenti dopo aver realizzato una veloce al fulmicotone. Di banda Sara Casale si conferma una sicurezza con la sua gamma di soluzioni “telecomandate”, dalla diagonale, al lungo linea, dal pallonetto, alla palla piazzata: insomma una soluzione per ogni evenienza. Non è da meno Graziella Lo Re che ha deliziato i presenti con parecchi attacchi dalla seconda linea, la schiacciatrice si dimostra già leader della sua nuova squadra, trascinando le compagne nei momenti difficili. Si evince in lei una voglia smisurata di vittoria ed una volontà al sacrificio che si manifesta nei suoi recuperi difensivi che fanno da apripista alle finalizzazioni offensive nei contrattacchi. Di fuori mano più di una conferma per Verdiana Saporito che sin dalle prime amichevoli si è dimostrata tra le più puntuali quando si è trattato di mettere la palla a terra.

Serafina Lanzafame (Effe Volley)

Serafina Lanzafame (Effe Volley)

Detto di Valeria Mucciola in regia, va registrata la continua crescita gara dopo gara e la sempre più convincente padronanza nel nuovo ruolo di libero per il capitano Alessandra Maccarrone che dopo una vita da schiacciatrice si è rimessa in gioco in un ruolo per lei nuovo ma che da più parti le era stato pronosticato. La grande abnegazione e forza di volontà da i primi frutti che saranno sempre più rigogliosi. Bene anche le cosiddette seconde linee, nell’impostazione mentale di Claudio Mantarro avranno un ruolo fondamentale, a loro, durante gli allenamenti settimanali, vengono dedicate le stesse attenzioni delle potenziali titolari. Si è rivista dopo un mese di assenza il libero Floriana Cosentino, mentre hanno ben figurato le schiacciatrici Andreea Serban, Cristina Mantarro e Serafima Lanzafame, le centrali Karen Tracinà e Cristina Orlando e la palleggiatrice Sharon Tracinà.

Commenta su Facebook

commenti