L’Alma Patti soffre a rimbalzo e va ko (66-54). Il tiro da fuori premia Bolzano

Sfumano a suon di triple avversarie i due punti che l’Alma Basket Patti sperava di conquistare contro la Pallacanestro Bolzano nella gara valida per la quarta giornata di campionato di Serie A2 Girone Sud. Le locali vincono 66-54 grazie a nove triple realizzate nella gara, un parziale di 21-8 a fine del secondo quarto e 47 rimbalzi messi a statistica a scapito di un’Alma decisamente troppo leggera sotto canestro.

Manfrè in azione (foto Tumeo)

Patti apre bene il primo quarto con i liberi di Katrin Stoichkova e il canestro di Giorgia Manfrè (3-0), grazie alla tripla di Bovecchio Bolzano acciuffa la parità all’8′. Virginia Galbiati e Karen Kuijt iniziano un altro botta e risposta, poi con quattro punti insieme di Marta Verona le ospiti volano sul 5-9. Fabbricini subisce fallo e dai liberi realizza, ma ancora Patti risponde con 5 consecutivi. Bolzano si sblocca a referto solo a 2′ dalla fine con Assentato ed è proprio la giocatrice bolzanina a fare la differenza sul finire di quarto realizzando anche la tripla che regala un rassicurante 14-16 alla formazione di coach Pezzi.

Nel secondo quarto le Sister si mostrano dichiaratamente a caccia della parità, che trovano ad 8′ con Kuijt ai liberi. Coach Buzzanca chiama subito time out, segna Galbiati, ma Assentato firma la nuova parità 18-18. Patti cerca di rimanere in scia, ma l’Acciaierie Valbruna è una macchina di triple che costringe le siciliane a chiudere la frazione sotto di ben 11 punti (35-24).

Di ritorno dagli spogliatoi Bolzano s’impone ancora con un parziale di 5-0, l’Alma risponde con lo scatto d’orgoglio di Rosa Cupido che segna e realizza il libero dal fallo. Piermattei piazza un’altra tripla, Stoichkova sbaglia un canestro già fatto, poi ancora Rosa Cupido subisce fallo su un tentativo da tre e allunga il punteggio sul 49-37. Sul -12 ospite Kuijt realizza ancora da tre, Giulia Merrina accorcia ai liberi e così anche Verona, ma allo scadere Karen Kuijt realizza una tripla di tabella tanto fortunosa ma efficace.

Time out Alma Patti

Un time-out dell’Alma Patti

Sul 55-42 che apre l’ultima frazione, realizza ancora Emma Bovecchio per il +17 di casa. Stoppata Stoichkova e allora Giorgia Assentato ne approfitta per realizzare il 16° punto personale. Torna ad iscriversi a referto l’olandese Kuijt brava a mandare invece a referto il 20° punti personale. Le ragazze di coach Buzzanca trovano a tratti il feeling con il canestro, riescono a far “paura” a coach Pezzi che non si fida e chiama time out nonostante un rassicurante 64-48. Cupido è trascinatrice morale di Patti e realizza il 64-50, ma gli errori di Verona e Galbiati, insieme al canestro bolzanino di Hafner chiudono di fatto una gara vinta meritatamente dalla Pallacanestro Bolzano.

Acciaierie Valbruna Bolzano – Alma Patti 66-54
Parziali: 14-16, 21-8, 20-16, 11-14
Bolzano: Kuijt 20, Chiabotto 3, Fabbricini 10, Bonvecchio 5, Hafner 2, Luppi 3, Piermattei 3, Assentato 16, Marcello 2, Villarini 2.
Patti: Stoichkova 6, Galbiati 6, Cupido 15, Verona 13, Manfrè 8, Coppolino 3, Merrina 3, Sciammeta ne, Boccalato ne, Diouf.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva