L’Agatirno lotta ma cade a San Filippo contro il lanciato Cocuzza

Cocuzza-AgatirnoCocuzza-Agatirno

Una buona prestazione dei paladini in quel di San Filippo del Mela non basta contro una formazione esperta e attrezzata come il Peppino Cocuzza di coach Li Vecchi.

Partono molto bene i paladini, con Giorgio Galipò e Giacoponello ad allungare subito sul 0-10, ma i padroni di casa fanno presto a ingranare con un parziale di 6-0. Fazio infila da tre, ma negli ultimi 4 minuti del primo quarto il Cocuzza mette il turbo e al 10° minuto il punteggio è in perfetta parità a quota 20.

Giorgio Galipò in azione, 25 punti per lui

Il secondo quarto è equilibrato, ma inizia a pesare la situazione falli in casa Agatirno: i paladini riescono a riportarsi sul +3 (27-30), ma i padroni di casa vanno negli spogliatoi sul +1 (36-35).
A metà del terzo quarto i paladini sono ancora incollati sul -5 (45-40), ma arriva la spallata del Cocuzza, che va sul +12 (56-44 al 29’).
Negli ultimi dieci minuti gli orlandini mettono in campo tutta la loro grinta ed energia e chiudono con uno svantaggio di 9 lunghezze alla fine (76-67).

Nonostante la sconfitta coach Angori nel post gara è soddisfatto della prestazione dei suoi: “Sapevamo che sarebbe stata molto dura, non eravamo al completo, abbiamo avuto una settimana complicata, si è fermato Egwoh e Triolo ha avuto un problema al polso. Ma non posso recriminare nulla ai miei ragazzi, abbiamo fatto un’ottima partita, di cuore, di forza, di corsa, bene a livello difensivo. Ma alla lunga è venuto fuori San Filippo. Noi abbiamo avuto problemi di falli, ma abbiamo fatto veramente una partita di spessore, si sono viste buone cose in attacco, in difesa abbiamo fatto quello che potevamo. Loro hanno fatto buona parte della partita con tre lunghi, noi ovviamente abbiamo dovuto fare quintetti un po’ più bassi e abbiamo sofferto nel pitturato. Ma sono orgoglioso della partita che hanno fatto i ragazzi, il lavoro paga e sono sicuro che arriveranno momenti migliori in cui ci toglieremo le soddisfazioni che meritiamo”.

Peppe Costantino

Peppe Costantino, arma in più del Cocuzza

ADSS Peppino Cocuzza – ASD Nuova Agatirno 76-67
Parziali: 20-20; 36-35; 57-46
ASD Nuova Agatirno: Galipò Giorgio 24, Galipò Giancarlo 3, Triolo 5, Sirna, Fazio 17, Okiljevic 12, Egwoh ne, Ioppolo 2, Ravì, Giacoponello 4. All.: M. Angori.
ADSS Peppino Cocuzza: Varotta 12, Toto 9, Porcino 1, Albo 8, Spanò, Siracusa, Costantino 14, Polekauskas 25, Bellomo 1, Cocuzza 6, La Malfa ne. All.: A. Li Vecchi.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti