L’Acr Messina si impone agevolmente con il Brienza: 7-1 con tripletta di Foggia

Ciro FoggiaL'attaccante Ciro Foggia arriva dal Casarano

Seconda uscita del precampionato e ancora un’affermazione agevole per l’Acr Messina, opposto al Brienza, formazione di Eccellenza lucana, superata con un netto 7-1 dopo l’iniziale vantaggio “ospite”. Com’era già avvenuto nel precedente test, peloritani di nuovo in campo con sette under dal primo minuto, ben tre in più di quanto imporrebbero i regolamenti.

Acr Messina

Affermazione agevole per l’Acr Messina nel secondo test con il Brienza

Per mister Raffaele Novelli due novità in panchina: Simone Zappia, centrocampista classe 2002 prodotto del vivaio giallorosso, rientrato dal prestito al Due Torri, e Salvatore Monteleone, terzino sinistro del 2001 ex Altamura, di proprietà come Mazzone del Virtus Francavilla, che nei giorni scorsi aveva lasciato il ritiro ma è stato richiamato alla base. Ancora assenti gli over Addessi e Arcidiacono, che avevano già saltato il precedente match, ai quali si sono aggiunti gli under Barbera, finalmente aggregatosi ai compagni, Mariani e Crisci.

Non verrà tesserato invece il senegalese Bakary Badji, visto all’opera nel primo test stagionale. L’ex calciatore dell’Engordany ha già lasciato il ritiro di Polla. Un po’ a sorpresa a passare per primi in vantaggio sono i lucani, al 20’, con Costanzo. Immediata la reazione dei peloritani, che tra il 24’, il 30’ e il 41′ trovano prima il pari e poi il vantaggio con Foggia, autore di una tripletta e già a segno nel test precedente con la Pro Sala. Squadre al riposo sul 3-1.

Cristiani

Alessio Cristiani ha aperto le marcature nella ripresa (foto Nino La Macchia)

Nella ripresa, come una settimana prima, undici totalmente rinnovato. In avvio subito altre due marcature, firmate da Cristiani e Mazzone, che in questa occasione non è partito nell’undici proposto nel primo tempo. Al 13’ la marcatura di Garofalo, altro prodotto del vivaio Acr di cui si dice un gran bene, soprattutto per la sua fisicità. Al 21’ infine la settima rete, firmata proprio dal rientrante Monteleone.

Indicazioni molto confortanti quindi per Novelli e il suo vice Ciardiello. Martedì si replica, ma su un nuovo terreno di gioco, quello di Roccadaspide, distante un’ora d’auto da Polla, contro la formazione “Primavera” della Salernitana, nel terzo e probabilmente penultimo allenamento congiunto del ritiro campano dell’Acr.

Acr

L’Acr ha sfidato il Brienza nel secondo test estivo

Il tabellino. Acr Messina-Brienza 7-1 
Marcatori: 20’ pt Costanzo (B), 24’, 30’ e 41′ pt Foggia (M), 3′ st Cristiani (M), 5’ st Mazzone (M), 13’ st Garofalo (M), 21’ Monteleone (M).
Acr Messina primo tempo: Lai; Cascione, Lomasto, Bellopede, Giofrè; Villa, Vacca, Lavrendi; Saindou, Foggia, Mpanda.
Acr Messina secondo tempo: La Cagnina; Mazzone, Mancuso, Boskovic, Izzo; Aliperta, Cristiani, Bossa; Garofalo, Monteleone, Bartolotta. Subentrato a gara in corso: Zappia.
Brienza primo tempo: Di Vincenzo, Falanga, Palladino A., Scovio, D’Alto, Possidente, Leone, Pietrafesa, Campisano, Falanga, Costanzo.
Brienza secondo tempo: Lavieri, Innella, Spagna, Uva, Votta, Casaletto, Pepe, Inzolino, Lo Pardo, Palladino L., Appella. Allenatore: Bardi.
Arbitro: Giuseppe Florio di Salerno. Assistenti Pietro Florio e Sabato Cesarò.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva