L’Acr Messina frenato ancora dal Cittanova (0-0). Cristiani colpisce un palo

CretellaCretella accerchiato dai giocatori del Cittanova (foto Paolo Furrer)

La formazione di Novelli non finalizza la supremazia territoriale nel primo tempo, sfiorando il vantaggio con Sabatino, Bollino e soprattutto Cristiani, e nel finale rischia anche di essere punita dall’ex Crucitti. Fc Messina, Gelbison e Licata rosicchiano due punti mentre l’Acireale si allontana.

Il prepartita – Novelli conferma lo stesso undici che ha battuto agevolmente il Sant’Agata e cerca tre punti che valgono doppio in una giornata con scontri diretti tra le inseguitrici. Rosa al gran completo: ben cinque gli over in panchina da potere schierare a match in corsa.

Acr Messina

La formazione titolare dell’Acr Messina (foto Paolo Furrer)

La cronaca. Grande inizio dell’Acr Messina, che dopo appena cinque minuti sfrutta un calcio di punizione con Aliperta. Il centrocampista inventa per Sabatino, che in area colpisce di testa andando vicino al vantaggio giallorosso. Il tentativo viene disinnescato da un attento Latella. Tre minuti dopo si accende Bollino, che semina il panico nella difesa ospite con una grande progressione e poi gioca su Cristiani, il cui tiro viene fermato soltanto dal palo della porta calabrese. Al 16′ il Cittanova risponde: Viola serve Dorato, che dentro l’area conclude ma trova la risposta di Caruso. L’azione però viene fermata per posizione irregolare dell’attaccante.

Al 26′ la formazione calabrese ci prova con Crucitti, la cui conclusione dal limite risulta fuori misura. Al 32′ si rivede l’Acr Messina: Cretella con una bella giocata si libera della pressione avversaria servendo Bollino, che da pochi passi conclude fuori. Al 39′ Aliperta su calcio di punizione serve Sabatino, che stavolta non inquadra lo specchio della porta. Tre minuti dopo Alfano aggancia un pallone in area, ma la sua conclusione risulta imprecisa. Dopo due minuti di recupero si chiude un primo tempo equilibrato, che ha regalato occasioni interessanti da entrambe le parti.

Cittanova

L’undici titolare del Cittanova (foto Paolo Furrer)

La ripresa si apre con una debole conclusione di Sabatino, facilmente respinta dalla difesa ospite. Al 6′ Bollino da posizione defilata va alla conclusione, bloccata da Latella senza alcun problema. L’Acr Messina cresce e poco più tardi è ancora Aliperta protagonista, con una insidiosa punizione su cui Latella si supera mantenendo il risultato di parità. Al 18′ Bollino raccoglie un pallone vagante in area, concludendo al volo ma alto sopra la traversa. Subito dopo Aliperta manda a rete Cristiani, fermato sul più bello dall’uscita bassa di Latella.

La pressione giallorossa continua e al 27′ si accende Bollino, che aggancia in area e conclude ancora una volta al volo: il suo tentativo viene però sventato da un attento Latella. Due minuti più tardi a provarci è Addessi, la cui conclusione risulta imprecisa. La risposta calabrese arriva con Crucitti, che al 31′ ci prova con una punizione dal limite che finisce alta di poco sopra rispetto alla porta difesa da Caruso. Il numero dieci calabrese ci riprova poco dopo sempre con un calcio piazzato, che non crea problemi alla difesa peloritana e finisce sul fondo. Al 39′ Cretella riceve in area e colpisce di testa, trovando soltanto la rete esterna.

Foggia

Foggia prova a recuperare un possesso (foto Paolo Furrer)

Un minuto più tardi l’Acr Messina rischia di subire lo svantaggio ad opera di Crucitti, la cui conclusione in diagonale non si insacca per un soffio alle spalle di Caruso. Al 43′ Addessi guadagna un possesso in area e conclude, ma il tentativo è di facile lettura per Latella che blocca la sfera. A tempo quasi scaduto Addessi si incarica della battuta di un calcio di punizione, su cui Latella è ancora attento in presa. Si chiude così un match che lascia l’amaro in bocca alla formazione padrona di casa. Fc Messina, Gelbison e Licata rosicchiano due punti mentre l’Acireale, ancora ko in trasferta, si allontana. Per la promozione in C la lotta resta serrata.

Il tabellino. Acr Messina-Cittanova 0-0
Acr Messina (4-3-3): Caruso; Giofrè, Lomasto, Sabatino, Cascione; Cretella, Aliperta (dal 43′ st Manfrellotti), Cristiani (dal 38′ st Vacca); Arcidiacono (dal 18′ st Addessi), Foggia, Bollino (dal 33′ st Lavrendi). Allenatore – Novelli. A disposizione: Lai, Mazzone, Boskovic, Izzo, Crisci.
Cittanova (3-5-2): Latella; Alfano, Corso, Zinfollino; Losasso (dal 24′ st Felici), Crucitti, Lo Nigro, Cosenza, Barilaro; Viola (dal 15′ st Solinas), Dorato (dal 24′ st Petrucci). Allenatore – Nocera. A disposizione: La Cagnina, Scuderi, Rizzo, Meola, Fuschi, Ndreu.
Arbitro: Andrea Valentini di La Spezia. Assistenti: Roberto Lobene di San Benedetto del Tronto e Dimitri Giorgio Ghio di Novi Ligure.
Note – Ammoniti: Sabatino (M), Zinfollino (C), Vacca (M), Lo Nigro (C).

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva