La ZS Group Messina di scena al PalAlberti contro un’Or.Sa. Barcellona arrabbiata

Basket School MessinaTime out ZS Group Messina

Ancora un derby per la ZS Group Messina. I peloritani dopo la sfortunata prova contro la Torrenovese tornano in campo per affrontare l’Or.Sa. Barcellona in una delle trasferte più ostiche  della stagione. Senza il prezioso apporto proprio play titolare, Nino Sidoti, fermato inaspettatamente dalla decisione del Tar di Catania giunta in settimana, gli scolari si presentano al PalaAlberti con il nuovo arrivato Filip Knezevic. Seppur non nelle condizioni ideali, sia dal punto di vista fisico che del morale, la squadra  di Pippo Sidoti cercherà, come sempre, di dare il massimo, nel tentativo di portare a casa un successo importante, contro una formazione giovane ma talentuosa come quella allenata da Beto Manzo. Per la Basket School Messina è arrivato il momento mostrare ancora quel carattere che ha contraddistinto alcune delle migliori prestazioni di questo inizio di stagione.

Orsa Basket

Giulio De Simone (Or.Sa.)

Non sarà semplice uscire imbattuti dal parquet barcellonese, i messinesi troveranno un’Or.Sa. arrabbiata, reduce da tre sconfitte consecutive (ad Alcamo, Giarre e in casa con Torrenova nel recupero infrasettimanale), che vorrà interrompere il trend negativo. De Simone, Vavoli, Salvatico, Opalevs, Miranovic e l’esperto Cataldo, sono i punti di forza degli oratoriani. Con la partenza dello spagnolo Pedro Farina, la squadra del presidente Floramo ha perso la principale bocca da fuoco, ma è sempre un gruppo valido, che soprattutto in casa non molla mai, come dimostra la sconfitta di misura, maturata all’ultimo secondo contro la Torrenovese giovedì scorso. I precedenti sono favorevoli alla Basket School. Nella stagione 2015/16, in serie D, Messina vinse 80-62, mentre nel campionato 2017/18 (C Silver) gli scolari si sono imposti per 78-72.

Or.Sa. Barcellona e ZS Group Messina si ritroveranno di fronte domenica 18 novembre,  alle ore 18:00 al PalaAlberti, dirigeranno i signori Andrea Parisi  e Luca Moschitto entrambi di Catania.

Commenta su Facebook

commenti