La Zannella Cefalù all’esordio. Derby da batticuore a Barcellona

Zannella Cefalù

E’ ormai iniziato il countdown che accompagnerà la Zannella Basket Cefalù verso l’esordio stagionale. A distanza di 10 anni, infatti, la pallacanestro cefaludese tornerà ad affacciarsi su un torneo competitivo ed affascinante quale la serie B nazionale, e ad alimentare ancor di più la grande attesa di una piazza il cui cuore batte per la palla a spicchi non poteva esserci partita migliore che un derby contro una squadra dalla grande tradizione quale il Basket Barcellona, nuovamente nella serie cadetta dopo vari anni di militanza in A2.

Domenica 2 ottobre in quel del PalAlberti i ragazzi di Coach Nardone avranno modo di mettersi alla prova contro un avversario ostico e motivato, accompagnati da una tifoseria già in fibrillazione, come dimostrato dall’appassionata partecipazione di pubblico sfoggiata in occasione della presentazione ufficiale del roster 2016/2017 tenutasi al Palasport “Ignazio Cefalù” lo scorso mercoledì.

In tale occasione la cittadina normanna ha avuto modo di riabbracciare i confermati Mollura, Sodero, Malagoli e Capitan Terrasi, e tributare il proprio saluto ai nuovi innesti Ygor Biordi, Emiliano Paparella, Jordan Losi, Alessandro Florio (guardia-ala, m 1,93, classe ’96, proveniente dal vivaio del Basket Gravina, lo scorso anno a Maddaloni in B dove ha registrato 7,3 punti di media in circa 20 minuti di utilizzo a partita)e Daniele Tinto (play-guardia di m 1,90, classe ’96, scuola SMG Latina con ottimo profitto nei campionati DNG, nella stagione appena trascorsa al Cus Jonico Taranto nella serie cadetta dove ha ben figurato con 6,7 punti in 18 minuti di media ad allacciata di scarpe), insieme al ritorno in canotta biancazzurra del cefaludese purosangue Angelo Lombardo (playmaker, classe ’85, m 1,84, protagonista di un ottimo torneo in C nazionale nella stagione 2014/2015, sempre in maglia Zannella).

Basket Barcellona

Il Basket Barcellona

Grandi emozioni tra il pubblico anche per il ritorno a Cefalù di Coach Fabio Nardone, commosso nel ricordare i suoi gloriosi trascorsi da giocatore vissuti all’ombra della Rocca, e per l’intitolazione del proprio settore da parte della Brigata Ultrà Cefalù alla memoria dell’indimenticabile Lorenzo De Lise, la cui maglia numero 29, issata sulle tribune del PalaIgnazio, è stata ritirata dalla società del Presidente Emilia Anastasi in segno di imperituro affetto.
Tutto pronto, quindi, per l’inizio di una nuova avventura che si spera poter essere ricca di soddisfazioni per tutta la piazza cefaludese.

Commenta su Facebook

commenti