La WP Despar Messina sconfitta per 15-7 dalla Plebiscito Padova

Gol Simona D'Agata 1-0

Nella prima giornata di ritorno del massimo campionato femminile di pallanuoto, le peloritane cedono in casa delle venete, complice un quarto tempo da dimenticare. Nonostante la battuta d’arresto, i punti di distacco sulla zona retrocessione rimane immutato. Triplette per Starace e Toth.

Niente da fare per la Waterpolo Despar Messina, la formazione messinese non riesce a ribaltare il pronostico della vigilia e, contro la Plebiscito Padova, rimedia una sconfitta per  15-7 che lascia l’amaro in bocca. Ancora una volta le peloritane pagano un approccio poco felice  e, soprattutto, un quarto tempo da dimenticare quando erano, con grandi sofferenze, riuscite a portarsi sul -2.  Poi un inspiegabile black-out ha consentito alle venete di prendere il largo e mandare il risultato in archivio con sentenza inappellabile.

Ildiko Toth (WP Despar Messina)

Ildiko Toth (WP Despar Messina)

A parziale scusante la rinuncia forzata all’esperta Johanne Begin, costretta al forfait per una improvvisa indisposizione. La battuta d’arresto non cambia i piani della squadra di Giovanni Puliafito che rimane sulla buona strada per centrare l’obiettivo stagione. Il margine di 4 lunghezze sul Bologna, prima delle due squadre impelagate nella lotta per non retrocedere, rimane rassicurante. La salvezza si deciderà nelle infuocate partite di febbraio con le dirette concorrenti.

COMMENTI All’allenatore Giovanni Puliafito non è piaciuta la prestazione della squadra.

“Rispetto alla precedente uscita di Firenze, in cui avevamo perso, abbiamo fatto un passo indietro, forse due. La sconfitta ci sta ma noi, a volte agevoliamo il compito alle avversarie con le nostre amnesie. Purtroppo non riusciamo ad essere sempre attenti durante tutta la partita, un limite che dobbiamo superare col lavoro settimanale. Meglio non commentare l’ultimo parziale. Direi cose spiacevoli. Per la salvezza rimango ottimista, ma nelle partite che contano dovremo limitare la portata degli errori per non essere costretti a penare fino all’ultima giornata”.

Time out WP Despar Messina

Time out WP Despar Messina

Il prossimo impegno sarà ancora proibitivo dal momento che, sabato prossimo, alla piscina Cappuccini arriveranno le campionesse d’Italia in carica del Rapallo. Intanto il portiere della Waterpolo Despar Messina, Loredana Sparano risponderà alla convocazione per il collegiale della nazionale italiana in vista dei successivi impegni di World League.

TABELLINO Plebiscito Padova-Despar Messina 15-7 (2-1, 3-2, 4-4, 6-0)

Plebiscito Padova: Teani , L. Barzon 3 , I. Savioli , Sganzerla 4, M. Savioli 3, Trattelli 1, Verde 1, Dario 3, Rocco , Gottardo , Meencha, Lascialandà, Agosta All. Posterivo.

Wp Despar Messina: Sparano, Apilongo , Gitto , Starace 3 , Morvillo , Loffredo, Battaglia 1, D’Agata , Toth 3 (1 rig), Avola, Rella, Ventriglia. All. Puliafito.

Arbitri: Ercoli e Sgarra.

Superiorità numeriche. Plebiscito Padova 2/6 ,Despar Messina: 3/8 + 1 rig

Questi gli altri risultati della decima giornata: Blu Team-Orizzonte Ct 7-18,  Rapallo-Bologna 21-6,  Firenze-Bogliasco 6-10, Prato-Imperia 6-11.

Classifica: Orizzonte Ct  30, Rapallo e Imperia 24,  Firenze e Padova 18, Bogliasco 16,

Prato 9, Wp Despar Me 7,  Bologna  3, Blu Team 0.

Prossimo turno (25/1/2014):  Wp Despar Messina-Rapallo, Orizzonte Ct-Prato, Imperia-Firenze, Bogliasco-Padova, Bologna-Blu Team.

Commenta su Facebook

commenti