“La Viaggiatrice” è il miglior cortometraggio della I edizione di “Festival In… Corto”

FestivalLa giuria insieme ai premiati

Lo scorso 28 luglio, presso l’Agriturismo “Il Casale di Gurafi” di Barcellona Pozzo di Gotto, si è svolta la prima edizione di “Festival In… Corto”, organizzato dall’Associazione Mutamenti Liberi. All’evento erano presenti il presidente di giuria, il regista Massimo Coglitore, e i giurati: l’attrice Cinzia Scaglione, il regista Gaetano Di Lorenzo ed il Professor Francesco Pira.

Festival

Maria Grazia Milioti, Noemi David e Anna Maria Puliafito

A presentare la serata è stata Noemi David con la presenza del direttore artistico Anna Maria Puliafito e del presidente Maria Grazia Milioti. All’interno della splendida cornice e dell’allestimento tecnico, realizzato dal main sponsor “No Problem di Domenico Arcoraci”, sono stati proiettati i cortometraggi vincitori dei premi della giuria ed i seguenti lavori di alcuni dei giurati e dell’ospite d’eccezione, il Maestro Giovanni Renzo: Trailer “The Elevator” di Massimo Coglitore; “Il viaggio della crisalide” di Cinzia Scaglione; “Chiara Zyz” di Gaetano Di Lorenzo; “Viaggio alla luna” di Georges Mèliés (1902), film muto con accompagnamento musicale al pianoforte di Giovanni Renzo. I premi assegnati dalla Giuria sono stati: Miglior Cortometraggio, La Viaggiatrice di Davide Vigore; Miglior Attrice, Eurydice El-Etr – La Viaggiatrice; Miglior Fotografia, Daniele Ciprì – La Viaggiatrice; Miglior Musica Originale, Silvia La Porta – La Viaggiatrice; Miglior Attore, Pierpaolo Spollon – Che fine ha fatto l’inciviltà; Menzione Speciale della Giuria, La Giornata di Pippo Mezzapesa; Segnalazione della Giuria, Fuecu e Cirasi di Romeo Conte. I premi speciali assegnati dalla Direzione Artistica sono andati ai seguenti cortometraggi: Piano B di Vincenzo Comunale; 50 e 50 di Davide Lupinetti; Stop alla violenza sulle donne di Alessia Imbesi e Giovanni Mordaci; Veive cura too late di Emanuele Torre; Cani di Antonio Emanuele; Il passato è presente, di Denise Cavallaro; Perché siamo una persona sola di Francesco Chianese.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti