La Tubisider Cosenza beffa nel finale la Leones

LeonesGrazie ad uno strepitoso quarto tempo la Tubisider Cosenza è riuscita a superare, alla “Cappuccini”, la mai doma Leones nella prima giornata di ritorno del campionato di serie B di pallanuoto maschile.

Dopo due parziali estremamente equilibrati, come conferma il 6-6 all’intervallo, i padroni di casa tentano l’allungo grazie ai gol degli ottimi Luca Tarascio e Raffaele Cusmano (8-6), ma non fanno i conti con l’orgoglio e la qualità tecnica dei calabresi, che, trascinati dagli ottimi Trocciola e Manna, prima mettono la “freccia” e poi operano il decisivo sorpasso. Gli ultimi minuti risultano, infatti, decisivi per l’assegnazione dei tre punti in palio; complice un calo di attenzione dei padroni di casa, i cosentini riescono a riportarsi in parità (8-8) e poi addirittura a segnare altre due pesanti reti.

Cusmano1

Il forte mancino Raffaele Cusmano (Leones)

“Sapevamo di affrontare una squadra molto forte, seriamente candidata ad arrivare nelle prime posizioni al termine del torneo – commenta il tecnico Sergio Naccarisono soddisfatto della gara che abbiamo fatto, perché i miei ragazzi hanno condotto benissimo il match ed hanno giocato secondo quanto programmato in settimana, mettendoci tanta determinazione e cattiveria agonistica. Fino al quarto tempo avevamo, infatti, la partita in pugno. Dispiace solo aver lasciato l’intera posta a causa di un finale in chiaroscuro, ma abbiamo la rinnovata convinzione di poter tenere testa anche alle grandi del campionato”. 

LEONES MESSINA-COSENZA 8-10 (3-3; 3-3; 2-0; 0-4)

LEONES MESSINA: La Tona, Arnaud, A. Naccari, Sollima 1, Arcovito, Tarascio 3, Cusmano 4, Runza, Cassone, F. Naccari, Falvo D’Urso, Antonuccio, Scolaro. All. Naccari.

COSENZA: Palermo, Bartolomeo, Cavalcanti 1, Chiappetta, Bellone 1, Trocciola 4, Barranco, Spadafora, Morrone 1, Fasanella, Manna 2, Talotta 1. All. Manna.

ARBITRO: Nicolosi di Catania.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti