La Sigma Barcellona cerca serenità sotto l’albero. Una vittoria contro la lanciata Torino per risollevarsi in classifica (2 VIDEO)

I giocatori della Sigma Barcellona augurano ai propri tifosi un sereno Natale

image.phpLa Sigma Barcellona è pronta all’ultima recita casalinga del suo 2013. Contro la Manital Torino (palla a due domenica alle ore 18; arbitri i sigg. Ciano, Borgo e Wassermann) nel tredicesimo turno del campionato di Adecco Gold i giallorossi vogliono mettersi alle spalle il momento critico caratterizzato da tre sconfitte consecutive maturate dopo aver toccato nel primo tempo il vantaggio in doppia cifra (Trieste, Trento e Verona, ndc) che hanno interrotto l’ascesa in classifica del mese di novembre di capitan Maresca e compagni, scivolati adesso nel gruppone composto da ben sei squadre appaiate in quarta posizione a quota quattordici punti. In settimana dopo il beffardo ko maturato nell’ultimo minuto della sfida giocata al PalaOlimpia il massimo dirigente Immacolato Bonina ha voluto fare il punto della situazione spiegando all’intero ambiente la decisione di adottare il silenzio stampa, che non vuole essere punitivo nei confronti del team allenato da Giovanni Perdichizzi, al quale è stato rinnovata la fiducia da parte della società, ma finalizzato a ricompattare la squadra incappata in un inizio di stagione al di sotto delle aspettative della dirigenza barcellonese.

Stefano Pillastrini osserva il palleggio di Tim Bowers (Torino)

Stefano Pillastrini osserva il palleggio di Tim Bowers (Torino)

L’avversario di turno, Torino, candidata numero uno alla promozione in massima serie, non sembrerebbe la più indicata in questo momento di criticità ma l’incrocio con gli uomini allenati da coach Stefano Pillastrini, artefice lo scorso anno della promozione dei piemontesi dalla A Dilettanti, regalerà naturali motivazioni al team del Longano. La PMS, frenata nei primi mesi di campionato da continui infortuni, pur non incantando in questo inizio di stagione dal punto di vista del gioco grazie alle ultime due vittorie casalinghe con Veroli e Casale, quest’ultima risolta da una tripla da oltre dieci metri del suo giocatore più rappresentativo, l’ex Nazionale Mancinelli, è la prima inseguitrice della capolista Trento e dopo l’innesto dell’ex serie A Tim Bowers può contare su un roster lungo di ben nove senior, nel quale uno settimanalmente si siede in panchina. Il quintetto è di primissimo piano per la categoria col play proveniente da Montegranaro Steele, il citato Bowers, la guardia ex di turno e beniamino dei tifosi della città della Mole Evangelisti, il maggior colpo di mercato di tutta l’Adecco Gold, ovvero Mancinelli e uno dei lunghi più forti del campionato come Valerio Amoroso (miglior marcatore di squadra con 18,5 punti ed oltre 8 rimbalzi di media). Dalla panchina pronti a fornire il proprio apporto escono l’ex Brescia Stojkov, Gergati, ed in ballottaggio per l’ultimo posto utile in organico il lungo polacco Wojciechowski o il play sardo Chessa, entrambi però in dubbio per domenica a seguito di problemi fisici. Al loro posto scalpitano già i meno esperti ma più esuberanti Sandri e Baldasso.

Stefano Mancinelli, atleta di punta della Manital Torino

Stefano Mancinelli, atleta di punta della Manital Torino

Alla vigilia della sfida del PalAberti il tecnico piemontese Pillastrini predica massimo rispetto nei confronti della Sigma che per forza di cose dovrà necessariamente tornare al successo: “Barcellona è squadra di grande talento e con tanti giocatori di livello. Siamo consapevoli che l’equilibrio del match verrà spezzato da chi riuscirà a sviluppare prima il proprio sistema di gioco”.
Poi loda le grandi qualità ancora inespresse della propria squadra: “Abbiamo grandi capacità tecniche e sono contento di come si sta comportando tutto il gruppo, dai ragazzi alle cosiddette “stelle”, che lentamente entrano a regime e ci danno una mano importante. Aver dovuto sfruttare subito l’ultimo slot disponibile per l’americano (Bowers, ndc) ha sconvolto un po’ i nostri piani, ma stiamo crescendo pur non allenandoci tutti insieme con regolarità. Temo che il momento peggiore debba ancora arrivare, ma attraverso il lavoro cresceremo e punteremo a superarlo insieme».
Infine un pronostico sulla sfida in Sicilia: “Per vincere a Barcellona servirà il contributo di tutti i miei giocatori e dovremo dare il massimo stando attenti a tutto ciò che avverrà sul parquet”.

I giocatori della Sigma Barcellona augurano ai propri tifosi un sereno Natale

I giocatori della Sigma Barcellona augurano ai propri tifosi un sereno Natale

Barcellona opporrà la grande voglia di vincere da parte dei suoi sette atleti superstiti, mancherà infatti per la terza settimana di fila l’ala Natali, comunque in ripresa dopo l’infortunio avendo lasciato l’ospedale e voglioso di sostenere da vicino i propri compagni. Considerata l’importanza della posta in palio ed il momento cruciale della stagione la società giallorossa si augura infine di poter assistere ad una cornice di pubblico da “sold out” avendo al contempo lanciato l’iniziativa del biglietto unico a cinque euro per portare più appassionati possibile nell’impianto di via Napoli per festeggiare nel migliore dei modi il Natale.

Questo il video del canestro allo scadere di Stefano Mancinelli che ha regalato a Torino il successo su Casale:

La Sigma Basket Barcellona formula a tutti i sui tifosi e agli appassionati della palla a spicchi un augurio speciale di Buon Natale. Questo il video dedicato confezionato dalla società:

Commenta su Facebook

commenti