La Siciliana Maceri Volley Letojanni affonda a Cinquefrondi

LetojanniUna fase di gioco del match tra Cinquefrondi e Siciliana Maceri Letojanni

Una sconfitta netta e meritata. Senza se e senza ma. Si può definire così la gara tra Cinquefrondi e Siciliana Maceri Volley Letojanni, disputata sul parquet calabro del Pala “Bonini”, dove si è concretizzato, dopo circa un’ora e mezza di gioco ad alti livelli, un 3 a 0 per i calabresi di mister Antonio Polimeni.

Fernando Centonze

MIster Fernando Centonze (Volley Letojanni)

Un match che, se portato a termine con un risultato positivo per i ragazzi del tecnico Fernando Centonze, poteva valere una classifica diversa da quella attuale (letojannesi a quota 5 punti contro i 9 dei locali), ma che dopo il primo set ha fatto notare le differenze tecniche tra due roster comunque ben attrezzati. Due squadre che sul campo non si sono completamente risparmiate, visto che sia il team di casa che quello ospite hanno dato spettacolo fino alla fine. Risultato: una rotonda vittoria di Roberti e compagni che hanno annichilito le speranze della premiata ditta “Schifilliti and company”, giunti in terra reggina per ben figurare con la prima della classe. Un obiettivo non portato a termine, visto che già nel primo parziale i locali ingranavano la giusta marcia, andando subito al primo time-out tecnico sull’8 a 6, frutto di una manovra consolidata e vari errori in ricezione da parte dei letojannesi. Eppure nei primi minuti gli jonici si erano fatti sotto arrivando ad un 5 a 2, poi rimontato sonoramente. Un parziale che schizzava, poi, punto su punto fino al 16 a 10 nel secondo tempo, dopo che i calabresi avevano avuto vita facile grazie ad errori grossolani anche a muro. Grosse pecche anche in fase d’attacco non hanno, poi, permesso ai siciliani di rimettersi in gioco e di lasciare, dunque, il passo agli avversari con un 25 a 17 finale. Più equilibrato il secondo set con il Letojanni sempre dietro ma con il coltello in mezzo ai denti, nonostante Bonina, Zito e Perassolo facessero bottino pieno dappertutto: prima un 8 a 6 nel primo time out, poi un 16 a 14 nel secondo facevano sperare una ripresa per i letojannesi. Ma, con il passare dei minuti ed una serie di errori dell’arbitro Richichi da entrambe le parti, i calabresi risolvevano la contesa con un sonoro 25 a 21. Dominio assoluto del Cinquefrondi, invece, nel terzo set, quando i rossoblù andavano in bambola e i locali prendevano il largo prima sull’8 a 6 e poi sul 16 a 11 ed infine chiudendo definitivamente il parziale con un eloquente 25 a 18. Partita balorda, dunque, e giocata male sia in ricezione sia a muro e che ha fatto ricordare per certi aspetti quella contro il Volley Valley Catania della prima di campionato. In quell’occasione fu vittoria al tie-break per i peloritani, ma stavolta la sconfitta è stata ampiamente meritata. E adesso testa al Modica, che sabato prossimo attenderà i letojannesi in un palazzetto stracolmo, dove l’imperativo sarà vincere.

CINQUEFRONDI VOLLEY – SICILIANA MACERI VOLLEY LETOJANNI 3-0 (25-17; 25-21, 25-18)
CINQUEFRONDI VOLLEY: Bonina (13), Lomuto (1), Roberti (14), Dall’Agnol (10), Marra (10), Perassolo (7), Zito (L). N.E.: Aprile, D’Andrea, Bonati, Surace, Serafino. ALL.: Antonio Polimeni
SICILIANA MACERI VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti (8), Schifilliti (1), Princiotta (3), Mazza (9), Barbera (1), Calabrò (4), Remo (2), Caravello (4) Scollo, Salomone (L). N.E.: Intilisano. ALL.: Fernando Centonze
ARBITRI: Richichi di Cosenza e Morello di Vibo Valentia

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti