La Rescifina rimonta nel finale ma non può nulla con la Rainbow Viagrande

Rescifina MessinaCaudo, Shulha, Mazuryshena e Malaja (Rescifina)

La Rainbow Viagrande resta a punteggio pieno, superando anche la Rescifina Messina. Il match con le peloritane, valido come recupero del quarto turno del campionato di Serie B, slittato lo scorso 26 novembre per le non ottimali condizioni del “PalaTracuzzi”, ha visto il successo del gruppo allenato da Ninni Gebbia.

Rainbow Viagrande

La Rainbow Viagrande nel riscaldamento

Il 53-65 imposto alle peloritane vale l’ulteriore consolidamento del primato. Rainbow saldamente al comando delle operazioni e che va alla pausa lunga sul 16-30 e con la felicità di ritrovare, in campo ed a referto capitan Giulia Spampinato, all’esordio stagionale dopo il lungo stop per infortunio. La numero dieci in canotta Rainbow si ripresenta con nove punti e due triple, specialità della casa.

Il terzo periodo vede le etnee allungare ancora e il 31-50 della penultima sirena sembra incolmabile. Ma le padrone di casa hanno abnegazione e approfittando di un calo di tensione delle ospiti per limare il distacco, imponendosi 22-15 nell’ultima frazione. Parziale che però non ribalta l’esito di una sfida ormai incanalata in favore della Rainbow.

Rainbow Viagrande

La palla a due della Rainbow Viagrande a Messina (foto Giovanni Chillemi)

TABELLINO. RESCIFINA MESSINA – RAINBOW VIAGRANDE GRUPPO ALTEA 53-65
Parziali: 7-15; 16-30; 31-50.
RESCIFINA MESSINA: Compagnino 3; Marchese 7; Limosani; Shulha 10; Davì; Kalach 19; Rescifina 4; Spadaro 7; Mazukyshena 3. Coach: Malaja.
RAINBOW VIAGRANDE: Semenchuk 14; Spampinato 9; Katerynchyk 13; Giacobbe ne; Bosio 2; Scalia; Rostotska 10; Del Bosco 9; Ivanyuk 8. Coach; Ninni Gebbia.
Primo arbitro: Matteo Gazzara di Messina.
Secondo arbitro: Giuseppe Ferrara di Messina.
Segnapunti: Sara Duca.
24 secondi: Antonio Inferrera.

Autori

+ posts