La PU Messina cede il passo nella finale di A2 contro Pistoia e Moncalvo

HockeyLa formazione del PU Messina

A Prato lo scorso 27 gennaio, la PU Messina cede il passo, nell’atto finale del campionato di A2 di Hockey Indoor, al PalaEstraforum contro l’HC Pistoia per 5-2. In Toscana la compagine peloritana deve fare a meno Marco Vinai e dell’argentino Ruben Nunez per problemi fisici, convocando il giovanissimo Oreste brunetto al suo esordio in A2. Due assenze importanti che alla fine pesano e non poco. Comunque i ragazzi di mister Antonio Spagnolo non demeritano contro una formazione molto più quotata guidata da Filippo Treno.

Hockey

I due capitani a inizio gara

Peloritani che riescono, per quanto possibile, a mettere sotto pressione, con un giro palla preciso e veloce, la fase di ricezione della squadra pistoiese. Il team siciliano inoltre sullo 0-0 protesta per una rete annullata al bomber Cristina Resconi e successivamente il Pistoia passa in vantaggio su azione di angolo corto. Il vantaggio dura poco grazie sempre a Resconi che riequilibra la gara. La ripresa vede i messinesi sempre in fase offensiva alla ricerca della vittoria che gli avrebbe consentito il pass per la finalissima, ma l’esperta formazione pistoiese, con veloci azioni di rimessa, mette il risultato in cassaforte. La rete ancora di Resconi chiude la gara sul 5 a 2. Messinesi che quindi si devono accontentare di giocare per la finale del terzo posto contro la Moncalvese. Resconi porta subito in vantaggio i messinesi che, successivamente, sprecano l’opportunità di aumentare il numero di reti con un palo di Rinaldi ed una traversa di Resconi. Dopo il pari avversario sempre la squadra di Spagnolo recrimina per un rigore non concesso e successivamente il team piemontese allunga con due corti, conquistando il terzo posto. Rammarico a fine gara nelle parole del tecnico messinese Antonio Spignolo: “Ci abbiamo provato. I miei ragazzi hanno dato tutto, peccato aver dovuto fare a meno di due elementi importanti come Vinai e Nunez. Di errori ne abbiamo fatti tanti ma mi ritengo soddisfatto per la salvezza raggiunta, che ci permetterà di poter preparare ancora meglio la prossima stagione. Sono anche contento per aver dato la possibilità di far debuttare in A2 un nostro Under 18, Oreste Brunetto, che ha dato prova di grande maturità in due gare importanti”. Anche il Patron Pino D’Agostino si associa alle parole del tecnico: “La salvezza resta un ottimo risultato da dove ripartire, la nostra società crede fortemente alla disciplina Indoor, e cercherà di fare sempre meglio”.

Questa la formazione presente a Prato: Marco De Domenico, Andrea Siracusa, Aldo D’Andrea, Gigy Spignolo, Cristian Resconi, Marco Paolantoni, Antonio Italia, Alberto Rinaldi, Oreste Brunetto. Allenatore Antonio Spignolo.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti