Domenica il Memorial Marco Meesa, Cus Unime con il lutto al braccio

Un'azione d'attacco della Polisportiva Universitaria Messina

Si aprirà domenica, con l’edizione numero otto del Memorial Marco Meesa, la stagione indoor dell’hockey messinese. Il Pala San Filippo ancora una volta farà da teatro della manifestazione organizzata dalla Polisportiva Universitaria Messina e dedicata alla memoria di un atleta messinese prematuramente scomparso.

Fari puntati in particolare sugli organizzatori, la compagine del presidente Pino D’Agostino, che tra due settimane farà il suo esordio nel campionato di serie A2. Più in generale, comunque, è alta l’attenzione sulla manifestazione nel suo complesso, diventata ormai appuntamento fisso per il movimento di hockey indoor siciliano e nazionale. “Ci fa sempre piacere ricordare Marco – cosi esordisce il tecnico cussino Giacomo Spignoloun amante in particolare della disciplina indoor ed al quale sono legatissimo. Tecnicamente sarà un bel torneo e noi faremo di tutto per arrivare più lontano possibile”.

Il Cus Unime avrà l’occasione di riprendere la propria attività ufficiale dopo la prima parte di stagione di Serie B, condotta sino a questo momento magistralmente. Oltre ai cussini, che hanno vinto in passato per due volte il trofeo (nel 2012 e nel 2014), scenderanno sul parquet del PalaRescifina anche la PUM, l’HC Ragusa e l’Under Sicilia, che si sfideranno in un girone all’italiana dal quale si decreterà la classifica per le due finali (terzo e quarto posto, primo e secondo). Data l’impossibilità di annullare l’evento, cosi come l’incontro previsto per domani del campionato Under 16 in casa della Polisportiva Valverde, il Cus Unime giocherà in entrambe le giornate con il lutto al braccio in segno di vicinanza al proprio atleta Federico Cardella per la tragica scomparsa del padre. Alla famiglia va il cordoglio della redazione di Messina Sportiva.

Commenta su Facebook

commenti