La Pgs Luce si ferma contro il Kamarina di uno scatenato Giudice: 3-5

Pgs Luce-Kamarina

Prima sconfitta stagionale per la Pgs Luce che, nella terza giornata di campionato, cede in casa al Kamarina per 3 a 5.  I ragazzi di mister Fazio, rimaneggiati (assenti Abate e Costa, mentre Bucca è stato out per tutto il primo tempo per motivi personali), partono subito forte e vanno vicini al vantaggio grazie alle conclusioni di Lauro, Smedile e Zingale che puntualmente sbattono su un Di Quattro in forma strepitosa. Il Kamarina difende con ordine e riparte con le accelerazioni dei suoi, in particolare di Giudice. E’ lo stesso calciatore a siglare il vantaggio e tre minuti dopo il raddoppio è opera di Trovato. Due gol assolutamente evitabili, causati da frenesia e banali distrazioni. I padroni di casa si riservano nella metà campo avversaria ed è Fiumara, allora, a dimezzare lo svantaggio. Il pari è nell’aria, e Smedile, dopo averci provato in diverse occasioni con il solito Di Quattro ad opporsi, finalmente lo trova con un tiro dalla distanza. Nel recupero del primo tempo Giudice trasforma un rigore, generando il nuovo vantaggio. 

Smedile firma con la Pgs Luce

L’entrata in campo di Bucca porta nuova linfa ai suoi. Irrera e Zingale vanno vicinissimi al gol, ma è Branca a siglare la parità con il tap-in, successivo all’ennesimo intervento prodigioso di Di Quattro. Sono gli errori individuali, tuttavia, a fare la differenza. Su uno di questi è reattivo Alessandrà che regala un nuovo vantaggio i ragazzi di Mister Marino. Gli ultimi 15 minuti sono di assedio alla porta avversaria, ma quando Di Quattro, assolutamente il migliore in campo, non ci arriva, sono i legni a negare la gioia della rete ai peloritani. Sul gong è Giudice a siglare la sua tripletta personale per il definito 3-5.  La Coppa impone di tornare immediatamente proiettati sul campo: mercoledì 18 in programma i quarti di finale contro il Mortellito. Sabato, invece, sarà ancora campionato con la Peloritana a far visita alla compagine di mister Fazio.

Commenta su Facebook

commenti