La Nino Romano è sempre in auge. Maccotta: “Gruppo giovane ma in continua crescita”

Nino RomanoLa rosa della Polisportiva Nino Romano di serie C

Maccotta impartisce delle indicazioni alle atlete durante una pausa di gioco

Le prime quattro giornate del campionato di serie C testimoniano di una Nino Romano che riesce sempre a mantenersi competitiva in ambito regionale. Una stagione che la formazione guidata da un punto cardine dello staff tecnico del club milazzese, l’allenatore Mauro Maccotta, sta affrontando con il volto profondamente cambiato rispetto alla precedente stagione e con equilibri da ricercare e consolidare nel tempo. Ma quello che resta integra è la filosofia del lavoro in palestra con dedizione, spirito di sacrificio e tanta umiltà che sono alle base dei risultati raccolti in questi anni. Morale della favola: sono arrivate tre vittorie su quattro incontri sostenuti, e soprattutto tra conferme e new entry, le atlete stanno imparando a fare gruppo e la formazione sta iniziando a trovare i propri equilibri in campo.

l'allenatore Mauro Maccotta

l’allenatore Mauro Maccotta

Questa stagione per noi ha segnato un cambiamento  – ci racconta l’allenatore della prima squadra Mauro Maccotta, peraltro responsabile del settore tecnico – perché con l’addio ai campi da gioco delle atlete più esperte della squadra come Francesca Caruso, Tiziana Marzo e Martina Brigandì, si è puntato maggiormente su un gruppo giovane cercando di favorire l’integrazione rapida dei volti nuovi. La rosa è composta da 18 atlete con ripeto una struttura di squadra dalla forte connotazione giovanile. Penso alle due palleggiatrici Rachele Frucella (2001) e Stefania Fleres che è un 2002 come il libero Irene Pirrone, altro prospetto futuro è Alice Maccotta. Senza dimenticare due 2004 come Giorgia Cuzzocrea e Rosa Imperiale che hanno già debuttato sul campo in serie C ben gestendo le emozioni tipiche di questi momenti. Della passata stagione per quanto riguarda le giocatrici con maggiore esperienza sulle spalle, possiamo contare su Giuliana Guardo, Ilenia Vallefuoco, Emanuela Passalacqua, Chiara Napoli e Michela Musicò, cui chiedo di essere un punto di riferimento per le più piccole in questo loro percorso di maturazione. Da registrare tra le note positive il rientro in rosa di Federica Lo Duca e il ritorno sui campi dopo qualche anno di assenza di Tiziana Aricò”.

Una stagione nel corso della quale non sono mancate le prime difficoltà già al debutto, come ci racconta lo stesso tecnico. “L’infortunio della palleggiatrice Alessia De Luca nella settimana precedente all’inizio del torneo non è stato certo un modo ideale per cominciare la nuova stagione. Ma in un momento difficile è emersa la forza caratteriale di un gruppo molto affiatato che lavora in palestra con grande dedizione e che possiede importanti margini di crescita”.

Nino Romano MIlazzo

fase di gioco di una partita della Nino Romano (foto fonte da altri campi)

Il quarto posto attuale e in generale il buon avvio non sposta di una virgola quelle che sono le linee guida della stagione della Nino Romano. “Il nostro obiettivo è sempre quel nono posto nel girone che ci garantisce la salvezza – continua Maccotta -. Un compito non semplice considerando le otto retrocessioni dirette previste quest’anno, con le ultime due di ogni girone e le due peggiori terzultime che scenderanno in serie D. Ma la Nino Romano non si tira indietro quando vi è da lottare. Ci crediamo e poi questo è un bel gruppo, molto affiatato, le ragazze si allenano con grande dedizione in palestra e devo dire che vi sono importanti margini di crescita”.

Andiamo avanti per la nostra strada – conclude – portando avanti quelli che sono gli obiettivi della società: valorizzare il settore giovanile finalizzando sempre il lavoro all’inserimento delle nostre atlete in prima squadra. Il gruppo della C è composto peraltro da parecchie giocatrici che possono essere impiegate pure in Prima Divisione, come Erica Antoci (99), Cristina Manzo (2001) e Valeria Napolitano (2001). Siamo ai nastri di partenza del campionato under 14 con un bel gruppo guidato da mio fratello Giovanni e poi disputeremo i tornei Under 16 (guida affidata a Gina Campagna ndr) e Under 18. Senza dimenticare le fasce più piccole che rientrano nell’attività di minivolley e scuola di pallavolo che sono seguite da uno staff qualificato composto da Gabriela Barresi, Federica Lo Duca, Martina e Simona Brigandì e Monia Chiarenza. Abbiamo la fortuna di potere contare su gruppo numerosi, le nostre attenzioni sono rivolte ad aumentarne il tasso qualitativo e da questo punto di vista ci sono anche margini di miglioramento”

Commenta su Facebook

commenti