La Lnd non farà i nomi delle società rimandate. Gironi e calendari a settembre

LndLa sede della Lega Nazionale Dilettanti a Piazzale Flaminio

L’invio delle comunicazioni da parte della Covisod ai singoli club di serie D ha scatenato una ridda di voci sul destino delle 163 società che hanno presentato domanda d’iscrizione. Ad esempio sarebbe già segnato il destino del Savona, a un passo dall’alzare bandiera bianca dopo ben 113 anni di storia. Due club pugliesi prestigiosi come Brindisi e Bisceglie sarebbero invece stati chiamati a integrare la documentazione presentata.

Lega Nazionale Dilettanti

Il logo della Lega Nazionale Dilettanti

Abbiamo contattato la sede romana della Lega Nazionale Dilettanti per avere chiarezza in merito. Dal momento che lo scambio di missive tra società e Covisod è di natura privata, la quarta serie non ufficializzerà i nomi delle società che sono state “bocciate” o “rimandate“, ad esempio per una documentazione carente o la mancanza della fideiussione. Fermo restando che potranno essere le singole società, com’è già avvenuto a più riprese e come ha fatto ad esempio il Fc Messina, a rompere il silenzio.

Le società inadempienti avranno la possibilità di integrare la documentazione richiesta fino al prossimo 31 luglio. La Lega si pronuncerà soltanto quando le carte arriveranno nel Consiglio Direttivo, il prossimo 6 agosto, quando ratificherà il nuovo organico della serie D, procedendo anche agli eventuali ripescaggi dall’Eccellenza. Le sanzioni vanno infatti dalla semplice ammenda pecuniaria di mille euro per ogni inadempimento fino all’extremia ratio, rappresentata dall’esclusione dal campionato.

Girone I

La composizione del Girone I di serie D 2019-2020

Considerando che la Lega Pro si è appena conclusa e ci vorrà tempo per avere certezze definitive sul novero delle partecipanti, dovrebbe slittare addirittura a inizio settembre la definizione dei nove gironi e dei rispettivi calendari. Il 20 settembre il ritorno in campo, per la Coppa Italia. Una settimana dopo l’avvio del campionato, a quasi sette mesi dall’ultimo match ufficiale. Il Covid ha originato una sosta senza precedenti e il ritorno alla normalità sarà soltanto graduale.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.