La Lega Pro: “Non giustiziate Amir”. Il messaggio sarà diffuso anche a Messina

Amir Nasr AzadaniAmir Nasr Azadani rischia di morire dopo il sostegno alle donne in Iran

“La condanna all’impiccagione di Amir Nasr Azadani, il calciatore di 27 anni è terribile. Lottava per i diritti e la libertà delle donne iraniane, dopo l’uccisione di Mahsa Amini, ragazza di 22 anni, che ha perso la vita perché non indossava correttamente il velo. Amir deve essere liberato e salvato dall’impiccagione, i club della Serie C sono tutti schierati in campo e siamo pronti ad accoglierlo”. Questo il messaggio fonico che verrà letto a partire da sabato in tutti gli stadi della Lega Pro in occasione della 19esima giornata di campionato. La Lega Pro esprimerà così il suo sostegno ad Amir Nasr-Azadani con l’appello: “Non giustiziate Amir”. Che verrà diffuso quindi anche dallo stadio “Franco Scoglio” di Messina, dove l’Acr ospiterà il Taranto.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.