La JustMary Messina rimonta dal -20 e si impone nel derby con il Castanea

JustMary MessinaLa JustMary festeggia una vittoria

Terza vittoria in tre gare, la più sofferta, per la JustMary Messina Cocuzza che passa sul parquet del Castanea per 80-75. Dopo un primo tempo in cui i padroni di casa sembravano aver ipotecato i due punti la formazione di coach Manzo ha ribaltato l’esito del match grazie a una ripresa in cui ha concesso nell’ultimo parziale solo 9 punti ai gialloviola.

Budrys

Budrys in lunetta in Castanea-JustMary

Pronti via e subito 5-0 Castanea con l’asse svedese FribergLandgren, Vidakovic impatta con una tripla e due liberi ma altro 6-0 casalingo e inevitabile il timeout ospite. JustMary sempre all’inseguimento, Friberg colpisce due volte dall’arco e l’antisportivo di Budrys consente a Ponzù di segnare i due liberi del +14. Pioggia di triple nell’ultimo minuto con Brusca, Vidakovic e Di Dio, che quasi sulla sirena segna il pesantissimo 31-14 di fine primo quarto.

Equilibrato il secondo parziale con i giallorossi che provano in tutti i modi a ridurre lo svantaggio, dopo  la tripla centrale del +20 di Commisso (34-14) 11-0 ospite con Fernandez protagonista. Minibreak Castanea con i tre punti di Landgren che poi segna il tap-in del nuovo +15 sul 41-26. Il match è nuovamente equilibrato e Castanea chiude all’intervallo avanti 51-33. La JustMary ha il grande merito di non mollare e dopo il canestro di Cordaro che vale il massimo vantaggio casalingo sul +20 cominciano la loro lenta ma inesorabile rimonta. Parziale di 8-0 con Vucenovic (2 punti), Fernandez e Vidakovic (3 a testa), i canestri di Budrys e Salvatico rispondono a Brusca e alla terza sirena il divario è pressoché dimezzato (66-55).

Emanuel Fernandez

Emanuel Fernandez tra i protagonisti della JustMary Messina

Castanea ha problemi di falli e sembra aver anche problemi di tenuta fisica. Esce Schiavoni per il quinto fallo, Fernandez con un super canestro in entrata confeziona con Vidakovic un break di 7-0 che riduce il vantaggio casalingo a 5 punti. Risponde Landgren ma Fernandez è “on fire” e segna dai 6,75. Currò mette un libero ma esce per limite di falli, Vidakovic e ancora Fernandez dalla lunetta riportano a -1 la formazione di Manzo che ora ci crede. Segna Landgren ma Budrys impatta a quota 73: è il primo pareggio dopo il 5-5 iniziale; arriva anche il primo vantaggio grazie all’Mvp del match Fernandez, l’argentino mette con freddezza due liberi, Di Dio pareggia quando mancano 1’30’’.

Vidakovic segna in backdoor su grande assist di Salvatico,  poi solo errori al tiro con Di Dio, lo 0/2 ai liberi di Diop, lo sfondo di Fernandez e l’errore da tre punti di Friberg. Sul +2 con 18’’ da giocare penetrazione Budrys serve Vidakovic lasciato solo che inchioda la schiacciata della vittoria. Di Dio sfonda nell’azione successiva, un libero di Fernandez fissa il 75-80 finale e a fine gara i giallorossi festeggiano la vittoria che hli consente di rimanere in testa a punteggio pieno con 6 punti assieme alla Fortitudo Messina che sarà il prossimo avversario, dopo la sosta per il turno di riposo, nel match casalingo del 28 marzo.

Castanea – JustMary Nuova Pallacanestro Messina Cocuzza 75-80
Castanea: Di Dio 16, Brusca 7, Commisso 3, Schiavoni 6, Currò 1, Friberg 19, Ponzù Donato 2, Cordaro 3, Landgren 18, Last Born ne. Allenatore: Frisenda. Assistente: Biondo.
JustMary Nuova Pallacanestro Messina Cocuzza: Kiameso 1, Crisafulli ne, Sartor ne, Fernandez 25, Salvatico 7, Vidakovic 25, Budrys 15, Diakite 3, Vucenovic 2, Diop 2. Allenatore: Manzo. Assistente: Pizzuto.
Parziali: 31-14, 20-19 (51-33), 15-22 (66-55), 9-25 (75-80).
Usciti per cinque falli: Schiavoni, Currò e Cordaro.
Arbitri: Alice Foti di Acireale (CT) e Ettore Foti di Acireale (CT).

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva