La JustMary Messina Cocuzza soffre ma rimonta dal -15 e va in finale playoff

JustMary MessinaKulevicius e compagni in azione contro gli Svincolati Milazzo (foto Giuseppe De Paoli)

Vittoria nella semifinale della C Silver siciliana per la JustMary Messina Cocuzza, che supera una combattiva Fortitudo Messina per 74-65 e approda così in finale, dove incontrerà la Gold & Gold Messina. Contro un avversario tosto i padroni di casa dopo il 6-0 iniziale hanno visto gli ospiti andare sul +15 sul 22-37 e chiudere avanti 32-29 a metà gara. Nella ripresa la riscossa giallorossa con la Nuova Pallacanestro che chiude sotto di un punto nel terzo parziale (53-54) e con un ultimo quarto da 21-11 stacca il pass per la finalissima. Super Kulevicius (31 punti), doppia cifra per Budrys (14), Fernandez e Vidakovic (11).

JustMary Messina

Le formazioni di JustMary Messina Cocuzza e Fortitudo Messina

Parte bene, come detto, la JustMary con due triple di Budrys e Kulevicius (6-0), la Fortitudo risponde con Di Nezza e Tagliano, ancora Budrys per l’8-4, poi parziale di 10-0 ospite con due triple di Bellomo e Fathallah con in mezzo i punti di Nikoci per l’8-14. Kulevicius mette una tripla e due punti che mantengono a contatto i padroni di casa, ma una tripla di Fathallah e il canestro di Di Nezza costringono al timeout coach Manzo quando mancano 2’20’’. Budrys inchioda con una schiacciata a due mani il -5 (15-20), ma Bellomo con una tripla mette il sigillo sul primo quarto (15-23). Nel primo parziale a segno per la JustMary soltanto i due lituani Budrys e Kulevicius.

L’inerzia del match non cambia nel secondo parziale: i locali faticano a trovare il canestro su azione, che arriva soltanto dopo un digiuno di sei minuti. I giallorossi tirano 12 liberi mettendone a segno appena 5, la Fortitudo è meno precisa al tiro ma riesce comunque ad allungare sul 20-32, Kulevicius rompe l’incantesimo con la penetrazione del 22-32, ma gli ospiti raggiungono il massimo vantaggio della serata sul +15 sul 22-37 col canestro di Di Nezza. La panchina di casa chiama la sospensione a 3’18’’ dall’intervallo, la JustMary ne esce trasformata e mette assieme un parziale di 10-0, due triple di Vidakovic e Salvatico, un canestro subendo fallo di Kulevicius e una entrata deliziosa di Fernandez per il 32-37, Tagliano fissa il punteggio sul 32-39 dell’intervallo.

Matas Budrys

Matas Budrys della JustMary Messina

Un libero di Salvatico e un canestro di Kulevicius valgono il -4, poi Bellomo trova una tripla maiuscola da otto metri per il 35-42, doppia botta e risposta fra Kulevicius e Bellomo e Vidakovic e Tagliano per il 39-46.  Kulevicius completa un gioco da tre punti ma dopo un contatto post canestro con Vicente spinge l’argentino: inevitabile l’antisportivo. Ancora Bellomo per il 42-50 quando mancano 5’40’’, Budrys da il “la” con una bomba a un 9-0 che rimette definitivamente in carreggiata i padroni di casa, che trovano il vantaggio sul 53-52 dopo una partita di inseguimento, si arriva agli ultimi dieci minuti sul 53-54 con il canestro di Nikoci.

Grande sforzo difensivo di capitan Vidakovic e compagni che nell’ultimo parziale lasciano a solo 4 punti segnati nei primi cinque minuti i nero-verdi, Vidakovic soprassa con la tripla del 56-54, pareggia l’ottimo Tagliano, poi si scatena l’Mvp Kulevicius che mette due triple pazzesche per il +6 (62-56), una palla recuperata consente a Diakite di servire a Budrys il pallone del 64-56, ma è ancora Kulevicius a far impazzire i sostenitori di casa con la triplona cadendo all’indietro del 67-56, che chiude un parziale di 14-2. Giusta la chiamata della coppia arbitrale a 3’52’’ che corregge una rimessa per i padroni di casa in una per gli ospiti visto che il cronometro dei 24’’ aveva suonato prima del tiro di Diakite, la Fortitudo capitalizza il possesso con la tripla di Di Nezza del 68-61 a 2’15’’.

Emanuel Fernandez

L’argentino Emanuel Fernandez della JustMary Messina

Fernandez accoppiato con Nikoci in difesa lo batte in velocità e deposita il 70-61, Nikoci con un piede sulla linea segna il 70-63 a 1’25’’, Budrys stoppa Di Nezza che stava andando a schiacciare a 1’04’’ il -5, che arriva comunque a con i due liberi di Fathallah a 29’’. Coach Manzo chiama timeout per attraversare la metà campo, la tripla di Fernandez chiude il match a 16 secondi dal termine, gara che termina 74-65. Continua così il fantastico campionato della matricola JustMary, che dopo il primo posto in stagione regolare approda in finale dove affronterà il Basket School, contro cui sono arrivate le uniche due sconfitte stagionali. Appuntamento per la finalissima domenica 13 giugno, Kulevicius e compagni giocheranno ancora in casa in virtù del miglior piazzamento in regular season: chi vince conquisterà il titolo siciliano e la possibilità di accedere agli spareggi per la promozione in serie B.

Tabellino: JustMary Messina Cocuzza – Fortitudo Messina 74-65
Parziali: 15-23, 17-16 (32-39), 21-15 (53-54), 21-11.
JustMary Messina Cocuzza: Crisafulli, Fernandez 11, Salvatico 7, Vidakovic 10, Kulevicius 31, Budrys 14, Stolic, Cocuzza, Diakite 1, Boyanov, Vucenovic ne. Allenatore: Manzo. Assistente: Pizzuto.
Fortitudo Messina: Bellomo 18, Vicente 2, Molonia ne, Di Nezza 12, Saddi, Cavalieri, Leanza 2, Fathallah 8, Bianchi D., Giovani ne, Nikoci 13, Tagliano 10. Allenatore: Cavalieri.
Arbitri: Francesco Giunta di Ragusa e Luca Moschitto di Catania.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva