La Handball Messina conquista un punto prezioso in casa della capolista Girgenti

Formazione Handball Messina

La formazione maschile dell’Handball Messina archivia definitivamente il girone d’andata del torneo di Serie B Regionale con il pareggio ottenuto in casa del Girgenti, in un match valido quale recupero dell’ottavo turno. Contro quella che adesso si presenta come la nuova capolista del campionato, ottimo avvio da parte dei ragazzi di Tommaso D’Arrigo, che nella prima fase del match arrivano anche a +6 (3-9). Con il passare dei minuti Girgenti recupera il gap e si va al riposo con il “sette” di casa sopra di due lunghezze (14-12). Nella ripresa, dopo il temporaneo +4 (18-14) da parte della formazione guidata da mister Camilleri, l’Handball Messina si fa sotto per recuperare lo svantaggio e grazie alla doppietta di Giovanni Minissale si arriva sul 22-22. Da qui in avanti, punto su punto, il risultato rimane in bilico fino alla fine, con Girgenti a +2 (27-25) quando mancano ormai poco più di due minuti al termine delle ostilità. Lo sforzo finale della squadra peloritana viene premiato dalle reti di Francesco Costarella e Marco Parisio, per il definitivo 27-27.

Handball Messina

Tommaso D’Arrigo

A fine gara questo il pensiero di Tommaso D’Arrigo: “Abbiamo dimostrato per l’ennesima volta il nostro enorme potenziale e, quindi, sono ampiamente fiducioso per il prosieguo della stagione. Del resto, non era facile venire ad Agrigento a far punti, contro una squadra che ha provato in ogni modo a metterci in difficoltà. Molto bene in avvio di gara, poi abbiamo un po’ subito il loro ritorno e con grande volontà e determinazione recuperato lo svantaggio. Prendiamo questo pareggio – conclude il tecnico dell’Handball Messina –  e guardiamo subito alla trasferta di domenica prossima contro Caltanissetta”.

Francesco Costarella (ASD Handball Messina)

Il solido prezioso contributo in termini di quantità e qualità da parte di Francesco Costarella: “Ottimo inizio da parte nostra che, così come contro  Enna, ci ha visto subito andare avanti. Alla metà del primo tempo abbiamo subito un po’ di stanchezza,  poca lucidità in attacco e Girgenti è stata brava a ribaltare il risultato e chiudere sopra di due. Nella ripresa, siamo riusciti a non farli mai allungare troppo nel punteggio e, una volta raggiunta la parità, avremmo anche potuto passare in vantaggio se solo avessimo sfruttato meglio un paio di possessi. In ogni modo, buon risultato e punto molto prezioso per la nostra classifica. Adesso ci attende una serie di gare fondamentali, magari meno impegnative e più semplici almeno sulla carta, nelle quali dovremo essere bravi a non perdere punti per strada”.

Pallamano

Marco Parisio

Un punto prezioso per il bomber della squadra Marco Parisio: Siamo entrati in campo con il piglio giusto e dominato la prima parte del match, come già accaduto sabato scorso contro Enna. Poi, purtroppo, qualcosa si è inceppata e abbiamo consentito a Girgenti di recuperare lo svantaggio e andare al riposo avanti. Non volevamo perdere e così, alla fine, siamo riusciti a mettere in cassaforte un risultato che potrebbe rivelarsi fondamentale. Grande cuore e grinta da parte di tutta la squadra, anche se vorrei fare un plauso speciale a Olindo Carubia  e Giovanni Minissale, due pedine di grande esperienza e indubbia qualità, il cui peso in gare come queste è determinante”.

Tabellino: 

Girgenti – Handball Messina  27-27 (p.t. 14-12)

Girgenti: Mirotta, Sotgia, Randisi, Cirasa 4, Pace 8, Dalli Cardillo 5, Camilleri L. 2, Zambito 1, De Campo, Podariv 4, Cumbo 3, Proietto, Gelo, Tahiri. All. Camilleri M.

Handball Messina: Catalin, Carubia 2, Costarella 6, Duca, Minissale 5, Abbate 5, Parisio 7, De Salvo D., De Domenico P., De Salvo E., Freni 1, Gentile Patti, Lombardo, Zaia 1. All. D’Arrigo T.

Arbitri: Guttadauro e Cosenza.

Classifica: Girgenti 22, Heanna 21, Handball Messina 20, HC Mascalucia 19, Esperia Orlandina 10, Nova Audax 9, Agriblù Scicli e San Cataldo 6, PGS Villaurea PA 5.

Pgs Villaurea Palermo ha una gara in meno.

 

Commenta su Facebook

commenti