La Farc Rescifina Messina punita oltre i suoi demeriti. Priolo passa al Tracuzzi

Farc MessinaStella Palermo-Farc Messina
Sconfitta interna per la Farc Rescifina Messina di coach Tonino Interdonato superata col punteggio di 60-44 da un’ottima Nuova Trogylos Priolo. Le peloritane sono costrette ad interrompere la mini striscia di due successi consecutivi ed erano prive per l’occasione del proprio cecchino Ilaria Vento ma nonostante questa pesante assenza hanno lottato a viso aperto contro una squadra di alta classifica che può contare sull’eterna Seino e sulle straniere Cigic e Karlsone. La coppia si è dimostrata essere di categoria superiore (33 punti in due), ottimo anche il supporto e la precisione dalla lunga distanza dell’ex Catania Spampinato che ha colpito la difesa locale con quattro bombe.
Farc Rescifina

Raffaella Melita (Farc Messina)

La Farc ha dimostrato rispetto ad altre uscite maggiore combattività, pur sprecando diverse conclusioni da sotto canestro per accorciare il divario e rendere maggiormente incerta la sfida. Nel primo tempo Messina ha lottato contro un avversario dotato di buona prestanza fisica che si apriva il campo con conclusioni dalla distanza ed i 33 punti segnati dalla Trogylos nei primi due quarti ne erano la testimonianza mentre le peloritane rispolveravano una Melita (classe 2002) da 16 punti dopo le noie fisiche dell’ultimo periodo e Cosenza a quota 8. Priolo allungava di peso nel secondo tempo, toccando anche i venti punti di vantaggio ed al 30′ la gara era già chiusa sul risultato di 31-51. L’ultimo quarto vedeva un parziale recupero della Farc che senza pressioni limava il gap con l’esordio della classe 2003 Sorge, altro elemento prodotto del vivaio peloritano. Non era una gara da vincere con queste premsse ma nonostante alcuni errori lo staff tecnico ha visto una buona combattività alle avversità da parte delle proprie ragazze e Messina, pur non continua, non ha sfigurato dal punto di vista del gioco.
Sabato la Farc giocherà il quartultimo impegno stagionale al PalaMinardi, campo dell’Ad Maiora Ragusa, formazione che precede Messina di sei lunghezze ma in leggero calo rispetto ad inizio anno. La Rescifina spera per quell’occasione di poter schierare la formazione al completo.
Rescifina-Priolo 44-60
Parziali 12-23, 21-33, 31-51, 44-60
Rescifina: Marchese 6, Mantineo 2, Davì 2, Giordano 6, Melita 16, Romeo 7, Cosenza 8, Spadaro 3, Calì, Torre, Codagnone, Sorge. All. Interdonato
Trogylos Priolo: Cigic 17, Spampinato 16, Karlsone 11, Capici 6, Silvestro, Cocina 2 , Marmo, Seino 6, Caliò 2. All: Catanzaro
Arbitri: Parisi e Puglisi
The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti