La Farc Rescifina Messina gioca un buon primo tempo a Priolo ma cede nella ripresa

RescifinaPalla a due Priolo-Rescifina (foto Daniele)
Al PalaEnichem di Priolo, ambiente che rievoca i fasti di serie A1 per il basket femminile siciliano, la Farc Recifina Messina conosce la terza sconfitta del suo campionato di Serie B femminile. Un inizio di stagione certamente non semplice e al di sotto delle attese della vigilia per le ragazze di Tonino Interdonato, che stanno pagando oltre misura ed al di la dei propri demeriti le assenze e alcune difficoltà negli allenamenti che il sodalizio peloritano col passare delle settimane ha voglia di superare e mettersi definitivamente alle spalle. Sul parquet aretuseo l’assenza pesante era quella di Elena Marchese, tiratrice ed elemento dimostratosi affidabile per la cabina di regia in questo avvio.
Nonostante questo forfait il primo tempo delle ragazze messinesi è positivo con buone letture del gioco e il giusto agonismo, le ospiti riescono a ben contrapporsi alla squadra di casa dando vita ad una sfida incerta ed avvincente. Il punteggio di 36-34 all’intervallo lungo fotografa fedelmente questa fase dell’incontro, monopolizzata da un lato dal play croato Cigic che segnerà alla fine 31 punti e il suo alter ego Spampinato (14), ottimi elementi per impostare le azioni della squadra di coach Catanzaro. Sul fronte opposto è il collettivo che ruota bene per la Farc Messina che però andrà lentamente a perdere vigore nella ripresa. Vento e compagne subiranno la fisicità del pivot Seino (4 punti ma tanto gioco sporco per l’ex atleta di serie A1) ed andranno sotto nel punteggio al 30′ sul 55-44, frutto della bomba all’ultimo secondo scagliata da metà campo da Spampinato. Nell’ultimo quarto la sensazione è che, pur con buona volontà, la Farc non riesca a riaprire ogni discorso utile ed il passivo finale di venti lunghezze è eccessivo per le peloritane che hanno dato spazio nel finale a tutto il proprio roster. Da citare la prova di Vento (insieme a Spadaro unica in doppia cifra) che per tutta la settimana non si è allenata ma ha stretto i denti pur di giocare a Priolo

Priolo

Trogylos Priolo

 Questo il pensiero di coach Tonino Interdonato: “I risultati per ora non ci sorridono, sappiamo che dobbiamo stringere i denti e lavorare duramente in palestra. L’amarezza c’è ma dobbiamo dare una sterzata ala stagione nei prossimi impegni“.
La Farc Rescifina Messina tornerà in campo sabato prossimo nella sfida contro l’Ad Maiora Ragusa, compagine che staziona tra le prime posizioni della graduatoria.
Nuova Trogylos Priolo-Farc Rescifina Messina 78-58
Parziali: 18-15; 36-34; 55-44; 78-58
Trogylos Priolo: Cigic 31, Spampinato 14, Capici 5, Cocina 10, Palamidessi 5, Guzzardi 6, Marmo 3, Seino 4, Caliò. All. Catanzaro
Rescifina: Mantineo 2, Davì 2, Arigo’ 9, Giordano 3, Vento 10, Melita 4, Romeo 9, Cosenza 8, Spadaro 11. All. Interdonato

Commenta su Facebook

commenti