La corsa del Cocuzza si ferma a Palermo. Il Green si conferma osso duro

Gran prova di personalità del Green Palermo che supera il Peppino Cocuzza San Filippo del Mela per 88-71, infliggendo alla squadra di coach Romeo la prima sconfitta stagionale: terzo successo consecutivo per i biancoverdi, di quelli pesanti. Ritmo altissimo nella fase iniziale del match, tantissime giocate nei primi secondi dell’azione e gragnuola di triple da entrambe le parti: Lombardo ne mette tre, a ruota Biondo, dall’altra parte super Li Vecchi e Albana tengono Cocuzza in partita: 20-15 dopo 4′ di gioco. And one di Gullo per il vantaggio Green sul +8 a metà quarto (23-15), ma la reazione del Cocuzza è da grande squadra, trascinata dagli esperti Li Vecchi e Barbera. Cacciavillani, al solito travolgente in uscita dalla panchina, scaccia San Filippo con due grandi triple, 34-27 dopo 10′ di gioco.
Il Green inizia con entusiasmo anche il secondo periodo: un movimento ubriacante di Gullo per i due punti, poi ancora una tripla del play biancoverde firmano l’allungo sul 42-29 e scaldano il pubblico del Pala Don Bosco. Nella fase centrale del secondo quarto entrano in partita le difesa, che aumentano intensità ed efficacia. Un grande parziale di 6-0 del Green, siglato da Cacciavillani, Tagliareni e Jovic (prova da 16 punti e 6 rimbalzi), porta i biancoverdi sul +19 dopo una prima metà ad alto punteggio: 54-35 al riposo.

Aleksander Jovic (Green)

Aleksander Jovic (Green)

Rientro un po’ molle dei biancoverdi dallo spogliatoio, ne approfitta il Cocuzza con i canestri di Toto, Li Vecchi e Corazzon, gli ospiti tornano sul -12 (59-47) dopo 26′. A fermare l’emorragia ci pensa Lombardo con canestro più fallo. L’attacco del Green, salvo alcune iniziative del solito Lombardo e degli esterni, un po’ batte in testa e San Filippo è molto cinica nello sfruttare qualche incertezza biancoverde: Albana da tre e Corazzon in post puniscono la 2-3 del Green, ancora avanti però 66-56. Un po’ di nervosismo in casa ospite per alcune decisioni, onestamente comprensibili, dei due arbitri: libero del tecnico di Lombardo, poi due punti di Jovic per il 69-56 di fine terzo quarto.
Negli ultimi dieci minuti il Green deve gestire un margine sostanzioso e ci riesce con grande personalità: bravissimo Antonio Fazio, solita prestazione tout court (8 punti e 7 rimbalzi), che con due triple di fila ricaccia via il Cocuzza a 19 punti di scarto (79-60). La resa del Cocuzza arriva poco dopo, consentendo al Green di acchiappare due punti preziosissimi in classifica: nel finale spazio anche ai giovani del Green Lupo (già in campo nel secondo quarto), Vitale, Cerasola e Ramil. Da segnalare proprio i punti di Cerasola e Vitale nel finale: finisce 88-71.

Green Basket-Peppino Cocuzza 88-71
Parziali: 34-27, 20-8 (54-35), 15-21 (69-56), 19-15 (88-71).Green Basket – Gullo 15 (1/1, 4/6, 2/4), Fazio 8 (1/1, 2/4), Biondo 5 (1/1, 1/3), Lombardo 19 (2/2, 4/7, 3/7), Jovic 16 (8/13); Cacciavillani 14 (2/3, 3/5, 2/5), Trevisano 4 (4/6, 0/3, 0/1), Tagliareni 2 (1/2, 0/1), Lupo (0/1), Cerasola 2 (1/1), Vitale 3 (1/1), Ramil. All. Bonanno, Vice: Verderosa.
Peppino Cocuzza Centro Convenienza – Toto 12, Albana 8, Barbera 16, Corazzon 12, Li Vecchi 16; Imbesi 1, Coppolino, Cordaro 2, Bellomo 2, Cocuzza 2. All. Romeo.
Arbitri: Gaspare Roberto Barbera e Paolo La Porta di Trapani.
Falli: Green 20 – Cocuzza 13. Tiri liberi: Green 10/15 – Cocuzza 19/25.
Statistiche Green: Rimbalzi: Gullo 2, Fazio 7, Cacciavillani 3 (2+1), Lombardo 5 (4+1), Trevisano 8 (6+2), Tagliareni 3 (1+2), Jovic 6 (2+4), Falli subiti: Trevisano 3, Gullo 2, Fazio 1, Cacciavillani 2, Jovic 1, Lombardo 2, Biondo 2.

Barbera (Cocuzza)

Barbera (Cocuzza)

Commenta su Facebook

commenti