La coppia di testa vince e allunga in classifica. Sorridono Amatori, Torrenovese e Marsala

Gruppo Zenith Messina - Virtus Trapani

Nel campionato di Serie D Regionale, vincono le due prime della classe del girone Occidentale. Fortitudo Balestrate e Gruppo Zenith Messina allungano in classifica dopo i successi ottenuti a spese di Eagles Palermo e Virtus Trapani. Il compito più difficile toccava al Balestrate, impegnato sul campo della terza in classifica, Eagles. Le “aquile” con troppe assenze, solo in sette a disposizione di Ortenzi, hanno tenuto testa al team di coach Ferrara per una ventina di minuti, poi Andrè e soci prendevano, raggiungendo un vantaggio di 20 punti il largo e chiudevano il match sul 74-61.

Canestro per Andrea Buono

Canestro per Andrea Buono

A beneficiare della sconfitta dei palermitani anche il Gruppo Zenith Messina, che archivia la pratica Virtus Trapani in venti minuti (46-22 al riposo lungo), 74-55 il finale. Messinesi nettamente superiori alla pur generosa formazione di coach Genovese che lamentava qualche assenza di troppo. “Scolari” senza Soldatesca e Adorno, mandano in doppia cifra Buono (24), Mazzù (21) e Trimarchi (14). Per la VIrtus in evidenza Simone Asta, autore di un ventello. Adesso il vantaggio della coppia di testa sull’Eagles, terza, è di quattro lunghezze. A quota otto ci sono adesso Marsala e due formazioni della provincia di Messina, Cestistica Torrenovese e Or.Sa. Barcellona. I nebroidei si aggiudicano il derby del PalaTorre per 74-52 e agganciano in classifica i ragazzi di coach Varotta al termine di una gara condotta sin dalle prime battute e virtualmente chiusa alla fine del primo tempo (49-24). Buona prova di Urso (20), in doppia cifra anche Mondello (12) e Arto (11). Con l’arrivo di Fiasconaro in panchina l’Aquila Nebrodi ha ottenuto due successi consecutivi; per Barcellona una prova sotto tono, solo Pirri B. (15) e Gugliotta (10) in doppia cifra.

Galipò (Upea)

Matteo Galipò (Nuova Agatirno)

La Nuova Pallacanestro Marsala torna a vincere al Panatletico superando la Nuova Agatirno per 80-76. I paladini partono male, l’espulsione di Babilodze dopo un paio di minuti condiziona tutto il primo tempo chiuso sul 42-21, con Marsala padrona del campo. Nella ripresa la squadra di Renato Franza difende con grande intensità e rimonta, ma non riesce ad agganciare i lilibetani che alla fine si aggiudicano il match. In evidenza Rizzo (24), Maggio (16), Frisella (15) e Pizzo (11) per Marsala, mentre all’Agatirno non sono bastati i 18 punti a testa di Matteo e Giorgio Galipò, i 13 di Albo e i 12 di Gambardella.

un primo piano di Sebastiano Restuccia (Amatori)

Un primo piano di Sebastiano Restuccia (Amatori)

Orlandini che rimangono a quota 6 in classifica e si vedono avvicinare dall’Amatori Messina, corsara in quel di Palermo. La squadra di Mario Maggio si aggiudica lo scontro diretto con il CUS Palermo e lo relega all’ultimo posto in classifica. Trascinato dalle giocate di Restuccia (25), il Birrificio Messina conduce dall’inizio la gara, conquista un cospicuo vantaggio e riesce a mantenerlo fino al termine, respingendo i tentativi di rimonta dei cussini, che hanno avuto in Tagliareni e Bonanno (58 punti in due) gli uomini più pericolosi. Per i nero arancio in doppia cifra anche Calarese (14) e Davide Maggio (14), ma punti pesanti sono arrivati da quasi tutti i ragazzi impiegati dal coach peloritano.

Il prossimo turno vedrà di fronte il 19 dicembre Or.Sa. Barcellona – Gruppo Zenith Messina (alle 17 al PalaAlberti) e  Agatirno – Eagles PA (ore 19 al PalaFantozzi). Domenica 20 scenderanno in campo Virtus Balestrate – CUS Palermo, Nuova Pallacanestro Marsala – Virtus Trapani e Amatori Messina – Cestistica Torrenovese.

Commenta su Facebook

commenti