La Cittanovese stende l’Acr. Non basta Crucitti, contestato il 2-1 di Silenzi

CrucittiUna splendida conclusione al volo di Crucitti (foto Nino La Macchia)

Nel primo tempo supremazia territoriale dei giallorossi, ai quali manca però la finalizzazione. Annullata una rete ai locali per il fuorigioco di Aloia. Nella ripresa Garcia porta in vantaggio i calabresi, ai quali replica Crucitti. A tre minuti dal novantesimo la rete vittoria. Per il Messina pesante battuta d’arresto in chiave alta classifica. 

Il pre-partita. Il Messina di Rando, ancora imbattuto dal suo insediamento, cerca la seconda vittoria esterna consecutiva per dare continuità ai dieci punti conquistati nelle ultime settimane. Due le novità nell’undici titolare: Fragapane e Buono rimpiazzano gli indisponibili Strumbo e Cristiani. Restano fuori dalle rotazioni gli under Gambino, Nardelli, Bonasera, Cafarella e Suma. Ritorna da ex nella sua Calabria Crucitti, che l’anno scorso con 21 reti trascinò la Cittanovese a un passo dai playoff. Quest’anno i calabresi inseguiranno la salvezza con tanti giovani e Franceschini – reduce dall’ottima annata di Palmi – in panchina. I padroni di casa, in maglia bianca, schierano il portiere under Latella, scuola Crotone. Divisa rossa per gli ospiti.

Saverino

Saverino è subentrato dalla panchina (foto Nino La Macchia)

La cronaca. Match caratterizzato subito dai ritmi elevati. Il Messina nelle ultime uscite ha offerto indicazioni molto confortanti soprattutto nella prima frazione. Il copione si ripete anche a Cittanova, con gli ospiti insidiosi all’8’ con il tiro-cross di Crucitti, che si spegne di poco a lato, dopo la sponda di testa di De Meio, che si metterà in evidenza al pari di Buono nel corso dei primi 45’. Tre minuti dopo provvidenziale Latella in uscita su Orlando. Consueta generosità da parte dei locali, ma fin qui nessun patema per Avella. L’Acr è molto propositivo e in fase di costruzione si fa preferire, peccando in fase di finalizzazione. Bisogna attendere il 26’, per il tiro-cross di Tripicchio, che l’estremo difensore peloritano respinge in tuffo. Poi si vede Aloia, che al 28’ non trova la deviazione decisiva, mentre due minuti dopo la sua rete sull’assist di Garcia viene annullata dalla terna arbitrale per una posizione di offside. Le squadre vanno al riposo sullo 0-0. Al 35’ ancora Tripicchio, che però non inquadra la porta. Sampietro e compagni tornano a farsi vedere al 43’, con Orlando che non sfrutta il traversone di De Meio.

Crucitti

L’esultanza di Crucitti per il momentaneo pareggio (foto Nino La Macchia)

Nel corso dell’intervallo doppio cambio per la Cittanovese, che schiera Silenzi e Giaimo. Il neo-entrato impegna subito Avella, dopo appena quattro minuti. Poi a rendersi pericoloso è il Messina, con Crucitti che costringe Latella all’intervento in due tempi. Al 15′ scocca il momento di Esposito, che prende il posto di Coralli. Cinque minuti dopo c’è spazio anche per Saverino, al rientro dopo l’infortunio accusato a Ragusa. L’ex Sant’Agata subito in evidenza con l’assist a Crucitti, la cui conclusione è respinta da Cianci. Al 24′ un po’ a sorpresa vanno in vantaggio i locali, con Garcia che batte Avella con un diagonale da dentro l’area di rigore. Immediata la reazione del Messina: sul traversone di De Meio arriva la sponda di Saverino per Crucitti, che con uno splendido sinistro al volo firma la rete dell’1-1. A questo punto Rando si gioca il tutto per tutto, inserendo anche Marfella e Siclari ed aumentando ancora il peso e l’esperienza in attacco. A tre minuti dalla fine arriva però il gol partita di Silenzi che, scattato in sospetta posizione di fuorigioco, non sbaglia a tu per tu con Avella, che verrà ammonito per proteste. Vane le consistenti rimostranze della squadra e della panchina per il mancato fischio arbitrale. Il Messina non brilla ma paga probabilmente uno scotto eccessivo. Si tratta di un passo falso pesante in chiave alta classifica: i playoff tornano ad essere distanti quattro lunghezze, la vetta addirittura undici.

Silenzi

La rete decisiva di Silenzi (foto Nino La Macchia)

Il tabellino. Cittanovese-Messina 2-1
Marcatori: 24′ st Garcia (C), 28′ st Crucitti (M), 42′ st Silenzi (C).
Cittanovese: Latella, Cordova, Paviglianiti, Amato (37′ st Isabella), Neri, Cianci, Sessa, Cuomo (1’ st Giaimo), Aloia (1’ Silenzi), Tripicchio (37′ st Mazzone), Garcia. In panchina: Spataro, Albanese, Cardamone, Cataldi, Giorgiò. Allenatore: Ivan Franceschini.
Acr Messina: Avella, De Meio, Fragapane (29′ st Siclari), Sampietro, Ungaro, Bruno, Ott Vale, Buono (29′ st Marfella), Coralli (15′ st Esposito), Crucitti, Orlando (20′ st Saverino). In panchina: Pozzi, Forte, Barbera, Capilli, Giordano. Allenatore: Pasquale Rando.
Arbitro: Geremia Vincenzo De Capua della sezione di Nola.
Assistenti: Giacomo Bianchi di Pistoia e Lucio Magherini di Prato.
Note – Ammoniti: Avella (M), Silenzi (C), Mazzone (C). Recupero: 1’ pt e 6′ st. Corner: 3-2.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti