Junior Sport Lab tra bilancio stagionale positivo e novità per il futuro

Junior Sport LabI ragazzi del vivaio della Junior Sport Lab

Il “segno più” caratterizza il bilancio sportivo JSL stilato quasi al termine di una stagione vissuta intensamente nonostante il covid 19. La società neroverde ha conseguito, infatti, importanti risultati sia in campo che fuori con settore giovanile e “progetto women”. La dirigenza è orgogliosa di quanto fatto, ma punta ad alzare ancora l’asticella, in linea con le ambizioni di chi intende essere sempre al passo con i tempi.

Junior Sport Lab

Giuseppe Giordano, direttore generale della JSL

“Entusiasmo ed organizzazione sono state le nostre armi in più durante quest’annata – dichiara il direttore generale Giuseppe Giordano –. La JSL ha creato un gruppo coeso, oserei dire una grande famiglia. La squadra femminile è andata oltre le previsioni; otto mesi fa rappresentava soltanto un progetto sulla carta, mentre oggi possiamo affermare che è diventata una bella e concreta realtà, in grado di raggiungere la finale regionale. 

Abbiamo formato, inoltre, un vivaio “rosa”, che consideriamo un fiore all’occhiello. Cercheremo di potenziarlo nei numeri e con ulteriori professionalità dello staff. Quello maschile è ormai una certezza, ma, poiché non intendiamo cullarci sugli allori, ci saranno delle novità, che annunceremo prossimamente, pensate per determinare un ulteriore sviluppo e garantire una maggiore visibilità nell’intero territorio nazionale”.

JSL Women

La squadra femminile neroverde in azione

Soddisfatto e proiettato al futuro anche il responsabile tecnico Marco Palmeri, confermato, intanto, sulla panchina della JSL Women: “Stiamo elaborando un nuovo assetto dell’area tecnica, necessario perché sommeremo ben 24 formazioni e dovremo, quindi, ampliarci con altre figure di valore. Personalmente non potrò detenere l’esclusiva della direzione tecnica del settore giovanile.

Questo importante compito verrà condiviso da altri elementi distintisi all’interno di JSL. Ufficializzeremo a breve il prestigioso legame con un club professionistico. Abbiamo trovato, infine, un modo migliore per rispondere alle esigenze dei tesserati che non svolgono attività a Brolo: godranno di una struttura migliorata e potenziata e dell’inserimento nell’offerta di comuni nuovi”. Tanti gli argomenti trattati, che vedranno presto una definizione.

The following two tabs change content below.