Jonica pronta per la Coppa: “Non faremo da comparsa”. Ingaggiato Esposito

Antonio EspositoL'esterno napoletano Antonio Esposito volto nuovo in casa Jonica

Domenica si torna a calcare i campi di gara con l’andata del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza, una gara ufficiale che rappresenterà l’inizio di una nuova stagione nella categoria superiore. La Jonica andrà a far visita al Giarre, con fischio d’inizio alle ore 16.

Enzo Filoramo

Enzo Filoramo è l’allenatore della Jonica

Un nuovo esordio anche per mister Enzo Filoramo, tornato a sedere sulla panchina giallorossa dopo anni da direttore generale. Per lui sarà una stagione importante, che coronerà una carriera dedicata allo sport e alla città di Santa Teresa di Riva: “Riuscire a salvare la Jonica è per me una scommessa che vale tutta la carriera. La partita di domenica contro il Giarre rappresenta per noi un nuovo punto di partenza e un ulteriore test in vista dell’inizio del campionato. Stiamo lavorando bene e le partitelle fin qui disputate hanno iniziato a mettere un po’ di ritmo nelle gambe dei ragazzi, ma dobbiamo considerare che abbiamo iniziato la preparazione soltanto a metà agosto, nell’incertezza del campionato che avremmo dovuto disputare e dobbiamo pensare a farci trovare pronti quando sarà il momento”.

Antonio Esposito

Esposito al momento della firma con la Jonica

Il primo test peraltro è subito il più difficile: “Il Giarre è una squadra forte, organizzata e costruita per puntare direttamente al salto di categoria. Noi faremo il nostro, sicuramente non andiamo lì per fare da comparsa, ce la giocheremo consapevoli che abbiamo già un buon gruppo con molti under promettenti e conferme importanti come gli argentini Maxi Gallardo e Juan Lopez Ortiz o il capitano Max Herasymenko”.

Sul fronte mercato la società sta lavorando per ampliare la rosa e definire tutte le trattative intraprese. Il primo ingaggio è già stato siglato con l’acquisto del giovane Antonio Esposito, esterno napoletano, classe 2002. Ha militato nelle giovanili della Casertana di Lega Pro, dove è cresciuto calcisticamente dagli Under 15 fino alla Berretti nazionali, e in serie D nel Savoia. Santa Teresa di Riva lo ha accolto benissimo e già ribattezzato “El Pocho”.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva