In D regna l’equilibrio: otto squadre in 4 punti, quattro campane ai vertici

CittanovaIl Cittanova ha segnato nove gol in due partite

Turno ricco di gol e sorprese in serie D. Il girone I sta entrando nel vivo e si annuncia interessante ed equilibrato, con diverse squadre accreditate per la vittoria. In terra campana Cavese e Portici non vanno oltre al pari. A Cava de’ Tirreni la squadra di casa passa al 78^ con Diaz che trasforma dagli undici metri, ma la festa dei locali viene interrotta dalla rete pesante di Alessandro Marchetti, ex Fc Messina, che in pieno recupero agguanta il pari su rigore. Punto d’oro per il Giarre.

Real Agro Aversa

Il Real Agro Aversa celebra il quarto successo stagionale

Il Portici invece è costretto a rincorrere il San Luca. L’iniziale vantaggio per i giallorossi è siglato da Crucitti al 57^ su rigore al quale risponde un altro ex Acr, Manfrellotti, al 70^. Ne approfitta la Gelbison che supera il Fc Messina con un netto 3-0 dopo una sospensione dell’incontro a metà gara a causa della pioggia battente. Al “Morra” di Vallo della Lucania segnano Cardore, Uliano e Frulla per i rossoblù che raggiungono la vetta a 13 punti. Continua a macinare punti e ottime prestazioni il Città di Sant’Agata che non fa sconti al Troina. Calafiore apre le danze per i locali al 38^ del primo tempo. Lo Cascio annulla il vantaggio pareggiando per il Troina. Quando la partita sembrava cristallizzarsi sul pareggio, Giuliano al 73^ e Alagna al 93^ chiudono definitivamente i conti, lanciando nei piani alti il Sant’Agata: 3 a 1 il finale dal “Biagio Fresina”.

Acireale

Doppietta per Ortolini in Acireale-Santa Maria

Quarta vittoria di fila per il Real Agro Aversa che si avvicina minacciosamente nei primi posti. Solo illusorio il vantaggio del Biancavilla con Sergio Cruz, anche lui ex Acr, al 1^ di gioco. Non tarda ad arrivare la risposta dei locali che al 34^ pareggiano i conti e sul finire del primo tempo regolamentare rimontano con Ndiaye. Chianese su rigore al 78^ sigla la terza rete che ipoteca definitivamente la vittoria nonostante il 2 goal dei catanesi all’86^ con Schirone.

Pirotecnico pareggio, invece, quello messo in scena al “Falcone Borsellino “tra Paternò e Castrovillari. Un 2 a 2 che lascia scontenti soprattutto i lupi che si vedono raggiunti solo nel finale. Catania al 7^ per il Paternò sembra suonare la carica, ma il Castrovillari non si scoraggia e addirittura riesce a chiudere la prima metà di gioco in vantaggio, con le marcature di Teyou e Carrozza al 18^ e 22^. Di Bontempo dal dischetto al 75^ la marcatura dei paternesi che continuano a sostare nei piani alti della classifica.

Giarre

Il Giarre celebra il primo punto (foto Bruno Rispoli)

Vittoria anche per il Lamezia a discapito del Licata per 2 a 1 e con un calcio di rigore sbagliato da Haberkon. Mai in discussione i 3 punti ottenuti dai lametini con le marcature di Maimone al 26^ e Verso al 32^. Per gli ospiti soltanto il gol della bandiera con Candiano nell’extra time. Si infiamma anche la situazione nelle parti basse della classifica.

Da segnalare la seconda vittoria del Cittanova che dopo aver rifilato quattro reti al Fc Messina rifila la “manita” alla Sancataldese (reti di Bukva, Gaudio e tripletta di Bonanno). I nisseni tornano dalla trasferta in terra calabra anche con due espulsioni. Non mancano le emozioni nell’incontro da tenere sott’occhio tra Acireale e Santa Maria Cilento. I padroni di casa si impongono per 3 a 2 in una sfida al cardiopalmo. Tra le due marcature di Ortolini per l’Acireale e Maio per il Santa Maria Cilento da segnalare la prestazione di Lodi (ex Fc Messina) che continua a segnare e trascinare l’Acireale.

Trapani

Il Trapani celebra il successo con il Rende (foto Nino La Macchia)

Anche il Trapani fa valere il fattore campo superando per 2 a 1 il Rende (De Felice e Musso per i locali e Pablo de Miranda per i calabresi). Il 3 e il 17 novembre i due recuperi che interessano i granata con Acireale e Cittanova. Al termine del quinto turno si segnalano sette vittorie, tutte tra le mura amiche. Tuttavia non devono passare inosservate le fatiche accumulate a seguito delle due partite giocate nel giro di tre giorni, che potrebbero pesare nel prossimo turno che si giocherà domenica 17 ottobre.

La Classifica. Gelbison, Cavese e Portici 13 punti, Sant’Agata e Aversa 12, Paternò 11, San Luca e Lamezia Terme 10, Acireale* 8, Licata 7, Cittanova* e Trapani** 6, Santa Maria Cilento 5, Castrovillari 4, Biancavilla 3, Giarre, Rende e Fc Messina 1, Sancataldese 0, Troina -6. * gare da recuperare. 

Il Prossimo turno. Biancavilla – Lamezia Terme, Castrovillari – Real Agro Aversa, Fc Messina – Trapani, Giarre – Paternò, Licata – Portici, Rende – Cittanova, San Luca – Gelbison, Sancataldese –Acireale, Santa Maria Cilento – Città di Sant’Agata, Troina – Cavese.

Autori

+ posts