Il nuovo pivot del Castanea è Kiril Kirilov. Arriva dai bulgari dello Shumen

Castanea BasketIl pivot bulgaro Kiril Kirilov al Castanea

Forte di ben 206 cm di statura, il 27enne bulgaro Kiril Kirilov è pronto a dare il meglio di sé indossando la maglia del Castanea Basket. Nel suo Paese è stato tra i protagonisti di un’avanzata che ha portato la sua squadra dalla lega più bassa a quella di élite, e ora vuole ripetere l’impresa regalando ai gialloviola una stagione che gli permetterà di arrivare in alto. La personalità non gli manca, e nemmeno la familiarità con il canestro. Per questo la società peloritana ha deciso di puntare su di lui, dandogli fiducia.

Castanea Basket

Il pivot del Castanea Kiril Kirilov

Quando hai iniziato a giocare a pallacanestro? «Avevo 10 anni, nella amia città natale. Mi sono appassionato grazie ai miei compagni di classe che già giocavano. Un giorno il loro coach è venuto per convincermi ad entrare nella squadra perché sono alto e presumeva che potessi diventare un buon giocatore di pallacanestro».

Qual è stata la tua ultima squadra e quali obiettivi avete raggiunto? «Ho giocato nella mia città natale, a Shumen, in Bulgaria. Lavorando sodo siamo riusciti ad entrare fra le élite bulgare».

Qual è il tuo ruolo e quali sono le tue specialità? «Sono alto 206 cm e gioco da centro. Posso andare a canestro da vicino e da lontano, e anche aiutare i miei compagni a segnare facilmente quando il pivot avversario non è sotto canestro».

Castanea Basket

Il Castanea Basket prima del via di una gara

Quali sono i tuoi obiettivi? «Vincere e andare avanti con la squadra per cui gioco. Per questo farò il mio meglio affinché questo accada. Oltre a giocare bene, proveremo ad essere anche appassionanti da guardare per i fans e gli spettatori delle nostre partite». 

Cosa pensi di poter dare al Castanea Basket e ai tifosi? «Sono pronto a dare il massimo che possiedo per contribuire alle vittorie della squadra, affinché siano soddisfatti del nostro gioco e ci supportino volentieri». Kiril, dopo aver superato le visite mediche, si è unito al gruppo che si prepara per la prima uscita stagionale in amichevole a Barcellona.

The following two tabs change content below.