Il Milazzo torna al successo, superato il Gioiosa. Segnano Arena e Recupero

MilazzoIl gol di Recupero per il 2-0 del Milazzo sul Gioiosa (foto Nino La Rosa)

Serviva una vittoria per ritrovare il morale e recuperare un po’ di terreno perduto. E vittoria è stata, conquistata con il cuore e la tenacia, soprattutto nel secondo tempo quando il Milazzo è sceso in campo con la rabbia agonistica che aveva smarrito negli ultimi tempi. I rossoblù hanno faticato per avere ragione di una Polisportiva Gioiosa molto quadrata, che ha lasciato pochi varchi negli ultimi trenta metri, tentando qualche ripartenza. Il gol che ha sbloccato la contesa è un’evidente topica del portiere Devoto, impeccabile sino a quel momento, ma è frutto anche della determinazione di Arena che ha creduto nell’errore avventandosi sulla sfera. La fotografia di un atteggiamento diverso, più propositivo e caparbio.

Milazzo

Una fase della sfida tra Milazzo e Gescal

La cronaca. Mister Nastasi decide di modificare il modulo di partenza. È un 4-2-3-1 con Ferlazzo e Laquidara sugli esterni, il recuperato Leo e Shpellzaj al centro della difesa davanti a Hoxhaj. A centrocampo Cardia e Misiti mentre Arena, Dushkaj (in campo dal 1′ dopo quasi sei mesi) e Trovato formano il tridente dietro l’ariete Dama. Non sono della gara capitan Matinella e Cernuto oltre a Parisi e Cafarella. Al 7′ primo affondo del Milazzo, il colpo di testa di Misiti viene allontanato al limite dell’area piccola. Un minuto dopo, sugli sviluppi di un corner, doppio tentativo di Arena murato. Al 18′ contropiede degli ospiti, Hoxhaj è attento in uscita bassa con perfetta scelta di tempo. I rossoblù spingono ma sbattono contro il muro degli uomini di Catalfamo che difendono con ordine. Al 37′ l’unica vera opportunità della prima frazione per il Milazzo con Misiti che raccoglie un pallone vagante al limite dell’area piccola e calcia di prima intenzione ma il portiere Devoto (o un difensore, concedeteci il beneficio del dubbio) devia, sulla traiettoria si avventa Dama che manca l’impatto con il pallone. Un minuto dopo De Gregorio cerca di sorprendere Hoxhaj da distanza siderale, l’estremo difensore è attento e alza in corner.

Milazzo

Un undici titolare del Milazzo (foto Nino La Rosa)

Sin dai primissimi giri di lancette della ripresa si evince un atteggiamento più aggressivo da parte del Milazzo. Al 49′ Dushkaj calcia al volo dal limite con bella coordinazione, la sfera lambisce il palo alla destra di Devoto. Al 53′ sponda di Trovato per Misiti che calcia alto di poco. Al 59′ azione fotocopia, questa volta è Trovato che sfiora la traversa su suggerimento di Dama. Il Milazzo spinge con più convinzione ma al 64′ rischia su un calcio di punizione dal limite di De Gregorio che si perde non lontano dal palo. Al 68′ ci prova ancora Misiti che non centra il bersaglio dai sedici metri. Il vantaggio sembra questione di minuti ed arriva al 71′ nel modo più rocambolesco: retropassaggio per il portiere Devoto che non controlla la sfera sulla quale si avventa Arena in spaccata che deposita in rete. E’ un gol liberatorio e il boato del “Marco Salmeri” ne è fulgida dimostrazione. Al 78′ arriva il raddoppio che chiude definitivamente la contesa, la firma è di Daniel Recupero che scavalca Devoto con un delizioso pallonetto. Al 92′ la Polisportiva Gioiosa rimane in dieci uomini per l’espulsione di Restivo.

Milazzo

Il tecnico del Milazzo Giuseppe Nastasi ai microfoni di 3mtv

È una vittoria che dà morale e restituisce un po’ di serenità all’ambiente rossoblù, un successo che in campionato che mancava dal 30 gennaio. I tre punti odierni permettono al Milazzo di riportarsi al quarto posto scavalcando il Pro Falcone. Domenica i ragazzi di Nastasi saranno attesi dal probante impegno in casa della capolista RoccAcquedolcese, vittoriosa per 2-1 sul campo della Castelluccese nel primo dei tre recuperi da affrontare. Servirà coraggio, determinazione e anche un po’ di sfrontatezza.

Milazzo-Gioiosa 2-0
Milazzo: Hoxhaj; Ferlazzo, Leo, Shpellzaj, Laquidara; Cardia (77′ Brunetto), Misiti (87′ Di Bella); Arena (72′ Mandanici), Dushkaj (61′ Recupero), Trovato; Dama (82′ Irrera). A disposizione: Fassari, Del Bello, Calcagno, Corso. All. Nastasi.
Pol. Gioiosa: Devoto, Crescibene, Celi (67′ Ricciardello), Collura E., Cultrona (69′ Galati), Zavaglia, Cabrera (55′ Restivo), Spinella T., De Gregorio, Zuccarelli, Toto Lucca. A disposizione: Indriolo, Grotta, Collura A., Spinella F., Sidoti, Gugliotta. All. Catalfamo.
Marcatori: 71′ Arena, 78′ Recupero.
Note: al 92′ espulso Restivo (P). Ammoniti: Ferlazzo (M), Misiti (M), Dushkaj (M).
Arbitro: Arcoleo di Palermo. Assistenti: Fardella e Esposito di Palermo.