Il Messina si assicura Biondi e congeda Mascari. Si stringe per difesa e attacco

Kevin BiondiLa grinta di Kevin Biondi

Inizio settimana foriero di novità in casa ACR Messina. In dirittura d’arrivo la trattativa relativa a Kevin Biondi, attaccante classe 1999, di proprietà del Catania, che aveva ricevuto svariate offerte, anche dal Cesena, prossimo a ripartire dalla D dopo la rinuncia forzata alla B.

Mascari

Mascari lascia Messina con direzione Cosenza (foto Giovanni Chillemi)

Ma alla fine sembra che si siano rivelate decisive la presenza in riva allo Stretto di Peppe Raffaele e Salvatore Grasso, che hanno cresciuto il ragazzo a Barcellona fino a qualche mese fa, e i rapporti intercorsi con Pietro Lo Monaco, sanciti nella passata stagione anche da un’amichevole tra etnei e Igea Virtus, andata in scena proprio nella città del Longano. L’under, tra i più quotati della categoria, porta in dote nel capoluogo le oltre 30 presenze, praticamente tutte da titolare, e le cinque reti realizzate nell’ultima stagione.

La società di Pietro Sciotto può così “ammortizzare” la seconda cessione di uno juniores a un club professionistico. Trova infatti conferme, sia su testate nazionali che locali, la nostra indiscrezione relativa ad Agostino Mascari, prossimo a legarsi con il Cosenza. Le dieci reti realizzate dall’ex attaccante del Due Torri non sono passate inosservate. E così un altro dei migliori talenti sbocciati nell’ACR nel corso dell’ultima stagione riparte dalla B, seppure da una formazione “Primavera”, come era già accaduto a Giovanni Balsamà, fresco di firma con il Benevento.

Luciano Rabbeni

Luciano Rabbeni ha indossato le maglie di Lecco e Latina nell’ultima stagione

A questo punto resta da definire soltanto la posizione di Damiano Lia. La società peloritana, nonostante le avances della Cavese, avrebbe anche paventato la possibilità di una conferma all’esterno. Ma i rapporti sembrano ormai incrinati. Il ragazzo, essendo un classe 1997, peraltro non è più un under tra i Dilettanti e potrebbe essere controproducente puntare su atleti non sufficientemente motivati.

Sul fronte degli over, tornano di grande attualità i nomi di Luciano Rabbeni e Pasquale Porcaro, che la D l’hanno vinta due anni fa con la Leonzio di Ciccio Cozza e che sembravano destinati a seguire l’ex reggino in riva allo Stretto. Cambiati gli scenari in panchina, i loro nomi restano comunque in auge. Sembra imminente la definizione dell’accordo con l’esterno d’attacco, autore di ben 16 reti due stagioni fa, mentre potrebbe essere più complicata la trattativa con il difensore in uscita dal Rende. Per entrambi c’è da battere la concorrenza del Gela, che si sarebbe già assicurato gli ex giallorossi Ragosta, Lavrendi e Misale.

Amedeo Silvestri

Amedeo Silvestri con la maglia del Troina

Per la retroguardia si fa anche il nome di Amedeo Silvestri, l’anno scorso in rete con il Troina contro il Messina. Fratello dell’ex peloritano Gigi, in forza alla Vibonese, potrebbe rappresentare l’alter ego ideale di Alberto Cossentino al centro della difesa, per inseguire la D sfuggita solo nello spareggio promozione contro i calabresi. Non verrà tesserato invece Francesco Russo: l’ex San Teodoro, aggregato per circa una settimana a Cocimano e compagni, ha già lasciato il ritiro della Cittadella Universitaria dell’Annunziata.

Commenta su Facebook

commenti