Gravina: “Bari, Messina e Taranto chiedono la C. Ma non si possono illudere i tifosi”

Gabriele GravinaIl presidente Gabriele Gravina (foto Ansa)

Nel corso di un collegamento telefonico su Sportitalia, il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, ha affermato di aver ricevuto domande di ammissione da Bari, Messina e Taranto, che vorrebbero una riapertura dei termini dati i posti liberi negli organici della terza serie per effetto dei tre soli ripescaggi di Cavese, Imolese e Juve B, anche alla luce delle bocciature di Prato e Como. Particolarmente critico sul Bari targato De Laurentiis (“Non è nemmeno ufficialmente iscritto alla Serie D e richiede l’ammissione in C”), contattato in seguito da Tuttocalciopuglia.com, Gravina ha aggiunto:  “Non si possono illudere i tifosi con situazioni che non sono previste dalle regole e dalle norme federali. Io sono molto legato alla terra pugliese ma non è questo il modo di gestire questa situazione: non si possono fare delle promesse non sostenibili e, soprattutto, non previste all’interno delle norme federali. Le norme sono scadutePoi, tutto si può fare nella vita ma, secondo me, si sta un pò esagerando e teniamo conto che siamo al 6 di agosto. Tempi brevi? No, non ci sono nemmeno i tempi, secondo il mio parere. Nei prossimi giorni verrà emesso un comunicato dalla Federazione. Attendiamo che ci vengano comunicate quali sono le squadre che verranno ripescate in Serie B”.

Commenta su Facebook

commenti