Il Messina deve sbloccarsi in casa. Celic fa progressi, Milinkovic ai saluti

BaldeBalde si rammarica per le chances sprecate a Castellammare (foto Salvatore Izzo)

Nei primi tredici impegni ufficiali, tra campionato e Coppa Italia, il Messina ha conquistato tre successi, con Juve Stabia, Virtus Francavilla e Potenza. Soltanto uno è arrivato al “Franco Scoglio”, lo scorso 19 settembre. Dopo quaranta giorni di attesa i peloritani vogliono sbloccarsi davanti al loro pubblico, nel match di domenica con il Campobasso. La formazione allenata da Eziolino Capuano mercoledì ha svolto una seduta di forza in palestra e proseguito l’allenamento con esercitazioni tecniche in campo. Giovedì è in programma una doppia sessione di lavoro.

Damian

Damian pressato da Scaccabarozzi (foto Pietro Mosca)

Confortanti indicazioni sembrano arrivare dal croato Maks Celic, che mostra costanti progressi. Fin qui per l’ex Varadzin appena cinque presenze, coincise peraltro con due vittorie, due pareggi e il ko di Monopoli. Quasi a conferma dell’importanza del 25enne, subito incisivo nel blitz all’esordio del nuovo tecnico a Potenza. Fondamentale recuperare anche il miglior Filippo Damian, dopo un primo quarto di stagione altalenante, sfociato nella sostituzione anticipata di Castellammare.

Il Campobasso è tra le sorprese d’inizio stagione, con i tre successi esterni a Monterosi, Monopoli e Torre del Greco, ma resta comunque una diretta concorrente che il Messina è chiamato a superare per migliorare una classifica che lo vede con appena un punto di margine sulla coda condivisa da Vibonese e Latina, quattro lunghezze da recuperare rispetto alla zona salvezza e sei dai playoff. L’annunciata penalizzazione del Catania accorcerà comunque la graduatoria.

Eziolino Capuano

Eziolino Capuano si agita in panchina (foto Salvatore Izzo)

Domenica saranno di fronte le due squadre più giovani del campionato, che superano di poco i 23 anni di età media, quella con più stranieri in rosa (il Messina, con dieci) e il club che ne ha meno (il Campobasso schiera soltanto Joshua Tenkorang, ghanese in possesso peraltro del passaporto italiano). Per superare i molisani potrebbe rivelarsi determinante anche l’apporto del pubblico. Il club ha attivato la prevendita: disponibili 3.825 posti in Curva Sud (tagliandi da 11,50 euro) e 750 in Tribuna Centrale A (biglietti a 21,50 €).

Ingresso gratuito fino a sei anni, mentre tutte le donne e i ragazzi con età compresa tra 7 e 14 anni potranno acquistare il biglietto in Curva Sud e settore ospiti ad appena 4,50 euro. 600 i posti destinati alla tifoseria ospite, al costo di 11,50 euro. Sul fronte mercato da segnalare infine che appare ormai conclusa l’esperienza bis in riva allo Stretto del franco-serbo David Manuel Milinkovic, che nei giorni scorsi ha già lasciato la Sicilia per rientrare in Francia, a un mese esatto dal suo esordio, il 26 settembre con il Picerno. Si attendono soltanto la ratifica della rescissione dell’intesa biennale raggiunta in estate e il comunicato ufficiale del club.

Milinkovic

Milinkovic ha già lasciato Messina, a un mese esatto dal suo esordio

Il 27enne è un elemento dal grande talento, sbocciato soltanto in parte. Dopo l’ottima annata a Messina, con 7 gol e dieci assist, l’esperienza di Foggia durò appena due gare. Anche con Hull City e Vancouver Whitecaps è mancata la continuità. Con il modulo prescelto da Capuano sarebbe stato possibile vederlo giostrare da seconda punta. Con la sua partenza diventano 24 gli elementi sotto contratto, compreso il lungodegente Matese. Il ritorno sul mercato è previsto a gennaio, anche perché pescare subito tra gli svincolati è ipotesi rischiosa sul fronte della condizione e dell’immediata competitività.

Questa la rosa aggiornata dell’Acr Messina. 
Portieri – Antonino FUSCO (2000), Michal LEWANDOWSKI (1996).
Difensori – Luigi CARILLO (1996), Maks Juraj CELIC (1996), Nicholas FANTONI (2002), Tiago Lisboa Silva GONÇALVES (2000), Božo MIKULIĆ (1997), Gabriele MORELLI (1996), Genny RONDINELLA (2001), Daniele SARZI PUTTINI (1996).
Centrocampisti – Filippo DAMIAN (1996), Nicolò FAZZI (1995), Lamine FOFANA (1998), Amara KONATE (1999), Andrei Iulius MARGINEAN (2001), Mattia MATESE (2001), Lorenzo SIMONETTI (1996).
Attaccanti – Andrea ADORANTE (2000), Ibourahima BALDE (1999), Tommaso BUSATTO (2002), Lorenzo CATANIA (1999), Gian Marco DISTEFANO (2000), Raffaele RUSSO (1999), Ante VUKUSIC (1991).

Russo

Russo in azione a Castellammare (foto Pietro Mosca)

Questo il riepilogo relativo al mercato dell’Acr Messina.
Arrivi – Antonino FUSCO (p, 2000; Gladiator), Michal LEWANDOWSKI (p, 1996; Teramo), Luigi CARILLO (d, 1996; Casertana), Maks Juraj CELIC (d, 1996; Varazdin), Nicholas FANTONI (d, 2002; Vicenza, prestito), Tiago Lisboa Silva GONÇALVES (d, 2000; Genoa), Božo MIKULIĆ (d, 1997; Hajduk Spalato), Gabriele MORELLI (d, 1996; Livorno), Genny RONDINELLA (d, 2001; Chievo), Daniele SARZI PUTTINI (d, 1996; Ascoli, prestito), Filippo DAMIAN (c, 1996; Ternana, prestito), Nicolò FAZZI (c, 1995; Sambenedettese), Lamine FOFANA (c, 1998; Carpi), Amara KONATE (c, 1999; Perugia), Andrei Iulius MARGINEAN (c, 2001; Sassuolo, prestito), Mattia MATESE (c, 2001; Casertana), Lorenzo SIMONETTI (c, 1996; Parma), Andrea ADORANTE (a, 2000; Parma, prestito), Ibourahima BALDE (a, 1999; Sampdoria), Tommaso BUSATTO (a, 2002; Vicenza, prestito), Lorenzo CATANIA (a, 1999; Accademia Pavese), Gian Marco DISTEFANO (a, 2000; Paternò), Raffaele RUSSO (a, 1999; Napoli, prestito), Ante VUKUSIC (a, 1991; FCSB).
Partenze – Leonardo CARUSO (p, 1999; Paganese), Alessandro LAI (p, 2000; fine contratto), Salvatore LIMA (p, 2004; Messana), Matteo BELLOPEDE (d, 1999; fine contratto), Aleksandar BOSKOVIC (d, 1996; Chions), Bruno CASCIONE (d, 2000; fine contratto), Paolo GIOFRÈ (d, 2001; Turris), Alessio IZZO (d, 2002; Portici), Paolo LOMASTO (d, 1990; Arezzo), Luciano MAZZONE (d, 2001; Virtus Francavilla, fine prestito), Giuseppe POLICHETTI (d, 2002; Francavilla), Sergio SABATINO (d, 1998; Fidelis Andria), Domenico ALIPERTA (c, 1990; Arezzo), Carmine CRETELLA (c, 2002; Paganese), Clemente CRISCI (c, 2002; Bisceglie), Alessio CRISTIANI (c, 1989; Acireale), Nino GAROFALO (c, 2001; Nissa); Giovanni LAVRENDI (c, 1986; fine contratto), Nico ROMEO (c, 2001; Messana), Yassine SAINDOU (c, 2001; fine contratto), Raffaele VACCA (c, 1991; Casertana), Simone ADDESSI (a, 1995; fine contratto), Pietro ARCIDIACONO (a, 1988; Giarre), Mauro BOLLINO (a, 1994; Cerignola), Evangelista CUNZI (a, 1984; Santa Maria Cilento), Ciro FOGGIA (a, 1991; Arezzo), Salvatore MANFRELLOTTI (a, 1984; Portici). Manuel David MILINKOVIC (a, 1994; rescissione), Fabio OGGIANO (a, 1987; Gelbison).

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma