Il Fc Messina si spegne alla distanza, la Gelbison vince 3-0. È il quarto ko

SiajIl saluto tra i capitani Siaj e Uliano

Non conosce soluzione di continuità la crisi di gioco e risultati della formazione di Mancuso, che tiene botta in un match sospeso per impraticabilità di campo al 63′ e poi ripreso sull’1-0 firmato da Cardore. Poi Garcia perde palla e propizia il rigore conquistato da Oggiano e trasformato da Uliano. Nel finale segna anche Frulla. 

Gelbison

La Gelbison aggancia Cavese e Portici in vetta

Il pre-partita. Terza trasferta in campionato per il Fc Messina, atteso da un altro scontro durissimo a Vallo della Lucania contro la Gelbison. Mister Mancuso dopo il capitombolo col Cittanova schiera un 4-4-2 con ben sei under. Rientra in mediana Rosa Gastaldo, Licciardello completa l’attacco a supporto di Siaj mentre Orlando non figura nemmeno in panchina. I verdi di mister Esposito si affidano a Khoris, già decisivo nelle ultime due uscite.

La cronaca. Al 3′ Fc in fase offensiva, Mbengue non trova spazio sugli sviluppi di una punizione. Al 5′ Di Fiore vince un contrasto e tira debolmente mentre trenta secondi dopo Giannini segue con lo sguardo un tiro di Gagliardi che finisce rasente il palo. Al 7′ cross molto tagliato di Landi ma nessuno arriva all’impatto. Al 12′ Gelbison vicina al gol con Giannini determinante nel respingere un tiro ravvicinato di La Gamba, ex Sant’Agata, dopo un cross preciso del solito Di Fiore.

Aliaga

Lo spagnolo Aliaga impiegato fin qui con continuità

Al 22′ altro intervento prodigioso dell’ex portiere dell’Ostiamare, che smanaccia il pallone indirizzato sotto l’incrocio su cross d’esterno liftato di capitan Uliano. Al 28′ altra respinta in tuffo di pugno di Giannini su un nuovo cross del capitano campano. Alla mezz’ora Iurato chiude in maniera determinante con una diagonale difensiva su Chinnici ben servito da Khoris. Al 40′ dalla trequarti sempre Landi mette al centro dell’area, Licciardello ci prova in rovesciata ma la sua conclusione non inquadra la porta. Un minuto dopo la Gelbison la sblocca, angolo di Uliano e il tempismo di Cardore è perfetto con un colpo di testa imparabile per Giannini. Reazioen sterile per l’Fc con Gastaldo che ci prova d’esterno ma la sua conclusione non impensierisce la porta di D’Agostino.

In apertura di seconda frazione dopo tre minuti ci prova di testa Licciardello ma il suo tentativo è molto debole e non inquadra la porta. Al 5′ ottima la conclusione a girare nuovamente dell’ex under del Cosenza, che sorvola di poco la trasversale della porta di D’Agostino. Sotto un diluvio torrenziale al 10′ Khoris serve all’indietro Gagliardi che sgancia un bolide bloccato da Giannini che poi si ripete al 13′ in disperata uscita dopo un errato retropassaggio della sua difesa. Al 18′ il signor Duzel decide di sospendere la gara per la quantità di pioggia che cade sul rettangolo verde del Morra.

Licciardello

Licciardello vicino al pari sul punteggio di 1-0

Dopo venticinque minuti di stop si riparte. Al 23′ grave errore di Garcia che toppa completamente il rinvio, l’ex Acr Oggiano appena entrato s’avventa sulla sfera e corre in un isolato contropiede. In area viene steso da Giannini. È calcio di rigore e ammonizione per l’estremo ospite. L’esecuzione di Uliano viene respinta dapprima da Giannini ma il capitano locale ribadisce in rete in un secondo tempo. Al 29′ st su punizione il capitano dell’Fc non inquadra la porta. Al 35′ per due volte in appena trenta secondi Mbengue ha l’occasione di calciare in porta ma non trova il momento giusto. Un minuto dopo Samb effettua un tiro cross sventato a fatica dalla difesa di casa. Al 41′ bella triangolazione che libera Frulla al tiro cross per La Verdera che viene anticipato all’ultimo istante. Il tris arriva un minuto dopo con la torre di Oggiano per Frulla che sfrutta lo spazio in area e batte da distanza ravvicinata Giannini. Al secondo dei cinque minuti di recupero tiro potente di Tosolini bloccato da un attento D’Agostino. Finisce 3-0, l’Fc subisce un’altra pesante battuta d’arresto e adesso la situazione di classifica dopo cinque gare sembra precipitare.

Iurato

Iurato uno dei sei under partiti titolari a Vallo della Lucania

Il tabellino. Gelbison-Fc Messina 2-0
Marcatori: 41′ Cardore; 23′ st Uliano; 42′ st Frulla
Gelbison (3-5-2): D’Agostino; La Gamba, Barbetta, Gonzalez; Cardore (6′ st Frulla), Uliano, Di Fiore (37′ st Pinto), Conti (23′ st Oggiano), Chinnici; Gagliardi, Khoris (17′ st La Vardera). A disp.: Gesualdi, De Foglio, Ferrara, Pipolo, Fois. All. Esposito.
FC Messina (4-4-2): Giannini; Iurato, Garcia, Aliaga, Perez (19′ st Tosolini); Santapaola (19′ st Carrozzino), Landi, Gastaldo, Mbengue; Licciardello (30′ st Samb), Siaj (16′ st Valente). A disp.: Selmi, Massa, Castiglia, Gioia, Bramati. All. Mancuso.
Arbitro: Duzel di Castelfranco Veneto (Cardinali-Giovanardi).
Ammoniti: Aliaga (M), Mancuso (M), D’Agostino (G), De Foglio (G), Giannini (M), Samb (M). Corner: 2-2.