Il Castanea conquista con personalità il derby col Cus Unime

Milone Capo d'Orlando-Castanea

Si é disputato al PalaNebiolo di contrada Conca D’oro il derby di ritorno tra CusUnime e Castanea Basket 2010.
I cussini arrivavano dalla pesante sconfitta subita settimana scorsa nell’altra stracittadina contro il Progetto Basket Messina, gara in cui si infortunava un ex viola come Mimmo Lanzafame.
Il Castanea, reduce invece dalla brillante prestazione contro la prima in classifica, doveva fare a meno dell’infortunato Nino Campanella, Carpinteri e del capitano Nicola D’Ignoti. Lo starting five gialloviola era composto da Ponzù, Campi, Surace, Frisone e Gulletta.
Coach Frisenda, dopo il lavoro svolto in settimana, decideva di piazzare i suoi in difesa a zona 2-3. La forte pressione difensiva unita alle veloci ripartenze consentivano al Castanea di dare un primo importante strappo alla partita dopo solo 4 minuti con un parziale di 12-3. Il Cus in questo momento aveva la fortuna di trovare un Cutè in grande spolvero che con due canestri dalla lunga distanza (31 alla fine per lui) manteneva i suoi a galla al termine del primo parziale sul 10-15.
Nel secondo quarto i ragazzi in viola continuavano a spingere sull’acceleratore e provavano ad allungare il divario. I locali dopo il tecnico al loro miglior realizzatore del momento Cutè con conseguente sostituzione, non riescono più a trovare la via del canestro e chiudevano sotto il primo tempo sul 19-35.
Dopo l’intervallo lungo coach Pati nel tentantivo di recuperare il divario, decideva di attuare una difesa aggressiva sul palleggiatore con raddoppio. Inizialmente la mossa ripagava e così Frisenda decideva di chiamare minuto per riordinare le idee ai suoi e dare le indicazioni tattiche per l’uscita dal pressing. Al ritorno sul parquet le bombe di Campi e Bonanno consentivano al Castanea di ristabilire il divario, ma ancora un indomito Cuté, devastante dall’arco dei 6,75, riportava lo svantaggio sotto la doppia cifra per i suoi al termine del terzo quarto: 36-45.
Nell’ultimo periodo i ragazzi ospiti, sfruttando anche le rotazioni dalla panchina, davano l’ultima importante spallata alla partita sfiorando anche il +20 sul tabellone. La pressione attuata dagli uomini in maglia gialla, causa stanchezza, si rivelava ormai controprudente. Nel finale girandola di tiri liberi e qualche punta di inutile nervosismo facevano sì che la partita si chiudesse sul punteggio di 62-72.

Il roster del Cus Unime

Il roster del Cus Unime

Buona gara disputata dal Castanea che ha controllato il ritmo per tutto l’arco dei 40 minuti. L’amalgama del gruppo cresce e ciò fa si che vengano maggiormente fuori le qualità dei singoli. Ottima la prestazione dei lunghi, soprattutto di Frisone, prova di spessore per lui su ambo i lati del campo. Sopra le righe anche le performance di Ponzù e Bonanno.
Adesso gruppo al lavoro per il match di sabato alle ore 18 alla palestra di Ritiro contro il Tartarughino Capo D’Orlando con tanta voglia di riscattare la sconfitta dell’andata.

Cus Unime-Castanea 62-72
Cus Unime: Cutè 31, Ferrara 2, La Torre 2, Pati A. 10, Pati S., Puleo, Soliera, Sturniolo 8. All: Pati F.
Castanea: Bonanno 19, Campi 19, Corvaja, Frisone 14, Gulletta 2, Lucchesi, Marzo, Ponzù 12, Russo, Surace 6, Urbani. All: Frisenda-Ardizzone
Parziali: 10-15; 19-35; 36-45; 62-72
Arbitri: Spanò-Gazzara

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com