Il Camaro fa la voce grossa nel derby. 4-1 al Gescal e vetta solitaria

Il Camaro avrà il vantaggio del fattore campo

La squadra di Furnari fa suo il derby e si isola in vetta. I neroverdi vanno sotto al 18′ ma rimontano grazie alle reti di Morabito e La Rocca e dilagano con la doppietta di Brigandì.

Giornata di grazia per il Camaro, che rimonta e batte il Gescal restando da solo in prima posizione. Contro il Gescal, i ragazzi guidati da Peppe Furnari sfoderano una convincente prestazione, reagiscono da grande squadra all’iniziale svantaggio e conquistano con merito un successo reso ancor più importante dal pari tra Città di Messina e Real Aci, grazie al quale i neroverdi restano da soli in testa alla classifica.
Dopo un buon avvio del Camaro, è il Gescal a passare in vantaggio con il colpo di testa di Lo Presti sugli sviluppi di una punizione di Trovato. Il pari del Camaro arriva al 34′ con la prima rete stagione di Daniele Morabito e sull’1-1 si chiude la prima frazione. Nel secondo tempo Cappello e compagni continuano a spingere e vedono premiati i loro sforzi al 32′, quando La Rocca di testa, su assist di Princi, completa la rimonta. Nel finale ci pensa il neo entrato Brigandì a mettere in cassaforte il risultato con una bella doppietta: l’attaccante va in rete al 38′ segnando d’opportunismo dopo una respinta di Billè e poi 45′ con un preciso colpo di testa su assist di Mondello. Il pari per 1-1 tra Città di Messina e Real Aci contribusce ad innalzare ulteriormente l’entusiasmo per un Camaro da oggi solitario in prima posizione. Prossimo impegno sabato 5 novembre in casa contro l’FC Milazzo.

La Rocca e Princi (Camaro)

La Rocca e Princi (Camaro)

LA CRONACA – Terzo confronto stagionale tra Gescal e Camaro, al primo match stagionale di campionato dopo le gare di Coppa Italia che hanno aperto la stagione. Il tecnico Furnari deve rinunciare a Campo, Busà e Lecefel. Nel consueto 4-3-3 spazio per Sammatrice in porta; Cappello, Morabito, Ardiri e Mondello in difesa; Calogero, Munafò e Visconti; in avanti Paludetti, La Rocca e Princi.
Fin dall’avvio di gara è il Camaro, “ospite” al “Marullo”, a prendere l’iniziativa con maggior frequenza e al 6′ arriva la prima occasione: dopo un cross di Mondello e una serie di deviazioni, è Calogero a provarci con un colpo di testa che termina oltre la traversa. Il Gescal prova a rispondere ma il tiro di De Tommasi si spegne debolmente tra le braccia di Sammatrice. Sull’azione successiva sono ancora i neroverdi a farsi vivi in area avversaria: cross di Calogero da destra per La Rocca, che controlla e batte a rete trovando però la decisiva opposizione di un difensore avversario. Al 18′ il punteggio cambia ed è il Gescal a passare in vantaggio: punizione da destra di Trovato e deviazione vincente di testa di Lo Presti. Il Camaro inizialmente sembra accusare il colpo e al 26′, su un’altra punizione laterale calciata da Trovato, è Calogero a mettere i brividi al proprio portiere con una deviazione aerea che manda la palla di poco a lato. Nel finale di tempo, però, la squadra di Furnari aumenta il ritmo e al 31′ Munafò su punizione invita al tiro Mondello, il cui sinistro viene ribattuto in area, probabilmente con la mano, da Giordano: per l’arbitro è tutto regolare. Il pari è rimandato solo di pochi minuti: al 34′, infatti, sul corner battuto ancora da Mondello, è Morabito a risolvere una mischia trovando la deviazione decisiva sotto porta e la prima rete stagionale. Al 38′ ci prova Munafò con un destro di controbalzo dal limite che si spegne di un soffio a lato. Camaro con il piede sull’acceleratore anche nei minuti di recupero della prima frazione: al 47′ Billè si distende bene e salva sulla punizione di Mondello, poi lo stesso portiere dice di no in presa bassa al tentativo dal limite di Princi. Si va al riposo con il punteggio sull’1-1.

Il difensore Ardiri (Camaro)

Il difensore Ardiri (Camaro)

Nella ripresa le squadre stentano inizialmente a carburare e per vivere la prima emozione bisogna attendere il 9′: cross di Princi da destra e colpo di testa di Paludetti, che da buona posizione manda sul fondo. Al 16′ è Calogero a provarci dal limite ma il suo destro in diagonale si spegne a lato, seppur non troppo distante dalla porta. Al 23′ Furnari effettua il suo primo cambio inserendo Bonamonte per Visconti. Al 26′ punizione di Mondello da sinistra, Morabito sovrasta tutti e di testa spedisce ancora in rete ma l’arbitro annulla per una presunta posizione irregolare del difensore. Al 29′, dopo un tentativo fuori misura di Calogero, entra in campo anche Brigandì, che rimpiazza Paludetti. Al 32′ il Camaro completa la rimonta: Bonamonte trova Princi sulla destra, preciso cross dell’esterno e incornata vincente di Fabio La Rocca, anche lui al primo centro stagionale. Nel finale si scatena Roberto Brigandì: l’attaccante prima, al 37′, viene chiuso sotto porta al momento del tiro ma non sbaglia poco dopo, al 38′, quando gira a rete, sugli sviluppi di un corner, dopo una respinta di Billè e il successivo tentativo di Princi. Al 40′ Trovato prova a riportare in partita i suoi ma sbaglia la mira su punizione. Al 41′ ultimo cambio neroverde con Mauro Russo, al debutto stagionale, in campo al posto di Princi. Al 43′ annullato a La Rocca un gol per fuorigioco. Al 44′ è Galletta, su lancio di Florio, a sprecare una buona chance calciando alto a pochi passi da Sammatrice. Al 45′ Billè nega ancora il gol a Mondello ma nulla può sul corner che segue: traversone di Mondello e colpo di testa di Brigandì, che spedisce in rete portando a tre il numero di gol personali realizzati in campionato. 4-1 è il punteggio finale. Camaro in vetta da solo con 20 punti, a +2 sulla seconda, il Città di Messina. Sabato prossimo match interno con l’FC Milazzo.

Il tabellino
Promozione, Girone C – 8ª giornata

Campo sportivo “Marullo” di Bisconte – Messina, sabato 29 ottobre 2016
Gescal -Camaro 1-4
Marcatori
: 18′ pt Lo Presti (G), 34′ pt Morabito (C), 32′ st La Rocca (C), 38′ st e 45′ st Brigandì (C).
Gescal: Billè, Giordano (36′ st Sturniolo), Pulitanò, Lo Presti (15′ st Bruschetta), Fodale, Marino, Florio, Trovato, Galletta, Acquaviva, De Tommasi (29′ st Sandi). In panchina: Messina, Sergi, Nicolò, Lo Vecchio. Allenatore: Giampiero Mancuso.
Camaro: Sammatrice, Cappello, Mondello, Munafò, Morabito, Ardiri, Paludetti (29′ st Brigandì), Visconti (24′ st Bonamonte), La Rocca, Princi (41′ st Russo) Calogero. In panchina: Fiorito, Lauro, Comandè, Zappalà. Allenatore: Giuseppe Furnari.
Arbitro: Fabio Cattaneo della sezione di Monza.
Assistenti: Paolo Spadaro della sezione di Ragusa e Salvatore Runza della sezione di Siracusa.
Ammoniti: 22′ pt Munafò (C), 31′ pt Cappello (C), 21′ st Galletta (G), 27′ st Bruschetta (G), 32′ st La Rocca (C), 38′ st Princi (C), 47′ st Acquaviva (G), 48′ st Sturniolo (G).
Espulso: nessuno.
Recupero: 3′ pt, 4′ st.

The following two tabs change content below.