Il Basket School Messina supera la Salus Sport e chiude in testa il girone di andata

Il Basket School Messina chiude il 2014 con una bella vittoria contro una delle formazioni più forti del girone la Salusport Priolo, distanziata di sole due lunghezze in classifica. E’ stata una partita bella e avvincente tra due formazioni che per qualità tecniche e gioco espresso appartengono sicuramente ad una serie superiore.

Basket School MessinaLa squadra messinese deve rinunciare una pedina importante come Bonfiglio, impegnato fuori città per lavoro ma ritrova finalmente il pivot Fabrizio Joppolo, alla prima apparizione stagionale e già prepotentemente protagonista nei momenti decisivi della gara. In casa Priolo torna alla corte di coach Coppa il lungo ex Cus Messina Walter Grillo reduce da un importante infortunio che non gli ha permesso di cominciare la stagione a Scafati.

Nelle prime fasi della gara prevale un costante equilibrio, Adorno e Nicita dettano i tempi per delle rispettive squadre mentre Di Dio e Tringali finalizzano in attacco. Si va cosi al riposo con Messina in vantaggio 16-12. Nel secondo quarto la zona ordinata da coach Coppa lascia degli spazi, Adorno li sfrutta a dovere piazzando tre triple in sequenza, ma comincia anche un certo predominio sotto canestro degli ospiti, l’ex Amatori Santaera appare immarcabile per i lunghi di casa. I peloritani allungano e vanno al riposo con un confortante vantaggio per di 9 punti: 39-30.

Occhino appoggia a canestro

Occhino appoggia a canestro

Al rientro dagli spogliatoi la partita si infiamma, Priolo domina sotto le plance sfruttando il trio di lunghi (un lusso per la categoria) Grillo, Santaera e Sgarellino. Gli scolari trovano punti importanti con Di Dio e Occhino e restano in scia ma Santaera con 9 punti (11 totali) diventa protagonista assoluto e accorcia lo svantaggio: 57-50 alla penultima sirena. La partita di Priolo però finisce qui e comincia uno show di Tomas Di Dio che diventa una vera “ira di dio“, segnando a ripetizione in contropiede e dalla media, facendo ammattire gli avversari. Coach Baldaro dispone la difesa a  zona che con ordine e l’esperienza di Joppolo  (in campo nell’ultimo periodo) concede molto poco ad una Salusport che si smarrisce sul più bello con un parziale del quarto finale di 20–5.

Il punteggio finale 77-55 è severo e non rispetta il reale andamento della partita combattuta per tre quarti, ma Messina funziona bene e oltre la bocca di fuoco Di Dio (35 punti) e Adorno (22) atleti di spessore e di indiscusse qualità, si fanno notare anche i giovani Casile e Andronico, il costante Occhino anche stavolta in doppia cifra (11) ed il lungo Trimarchi che mostra continui progressi. Con questa vittoria il Basket School consolida il primato in classifica e stacca gli inseguitori, il proseguo del girone sembra a questo punto un affare da risolvere con l’Alfa Catania.

Tabellino:

Basket School Messina – Salus Sport Priolo  77 – 55

Parziali : 16-12, 39-30, 57-50, 77-55.

Arbitri : Mucella e Catania

Basket School Messina: Adorno 21, Di Dio 31, Occhino 11, Casile 4, Joppolo 2, Trimarchi 5, Calderazzo, Donia, Andronico 3, Allegra, Caruso. Allenatore: Baldaro.

Salus Sport Priolo: Parrinello 5, Arena 7, Santaera 11, Nicita 10, Greppi, Sgarellino 7, Grillo 6, Zivillica, Tringali 9, Siracusa. Allenatore: Coppa.

Arbitri: Angelo Mucella De Gaetano di San Filippo del Mela e Giuseppe Catania di Barcellona Pozzo di Gotto.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com